Mercoledì, 28 Luglio 2021
Politica

Tangenziale a Campi: ambientalisti presentano una diffida per fermare l’opera

Il Forum Ambiente e Salute contro il progetto ha inoltrato diffida agli enti competenti e alla Procura della Repubblica per chiedere che venga sospesa l'infrastruttura, che modificherebbe e stravolgerebbe pesantemente il paesaggio

CAMPI SALENTINA - Il Forum Ambiente e Salute Salento contro il progetto della tangenziale a Campi Salentina: con una diffida, inviata alle autorità politiche di tutti i livelli, e alla Procura della Repubblica, gli ambientalisti chiedono che si fermi l’iter progettuale, con la revoca degli interventi finanziati con i soldi Fas per le aree sottoutilizzate del Sud relativo al secondo lotto di lavori per la costruzione della strada.

“È in atto – dichiarano - nel territorio rurale di Campi Salentina, in provincia di Lecce, un rischioso progetto di totale modifica e stravolgimento degradante del paesaggio, che comprometterebbe un’ampissima area in territorio di pregio, per la costruzione di una mastodontica e ingiustificata strada tangenziale; progetto che se avvallato andrebbe a devastare e soffocare con una mortifera cintura di asfalto e cemento tutt’attorno il comune agricolo di Campi Salentina, noto per i pregiati e apprezzati vini Doc”.

Facendo parte del tavoliere salentino e della Valle della Cupa, l’opera configgerebbe con i valori storici ivi presenti, tenendo conto anche di come l’area sia interessata da un delicatissimo regime idrogeologico indicato nel Pai (Piano assetto idrogeomorfologico). Tre dei sei tronchi sarebbero in aree a rischio R4, cioè molto elevato, dove “sono possibili pericoli per la vita umana e rischi di lesioni gravi alle persone, danni gravi agli edifici, alle infrastrutture, al patrimonio ambientale con la distruzione di attività socio-economiche”,così come specificato nella relazione Vas-Via dello progetto definitivo dell’opera.

“Si apprende dai giornali – rammentano -, su dichiarazione di un tecnico della Regione Puglia: ‘è una strada al di fuori di qualsiasi pianificazione, è solo un doppione ed è spuntata senza una valida motivazione’, e aggiunge ‘sarebbe sufficiente elaborare un serio rapporto tra costi e benefici: l’intervento non reggerebbe ad una seria discussione tecnica. Gli 8 milioni andrebbero spesi diversamente e la Provincia di Lecce lo sa da tempo’ ; addirittura proprio dal tecnico si apprende che la variante di Campi Salentina non solo contrasta ed è incompatibile con il paesaggio, non solo provoca serissimi problemi al regime idrogeologico e deturpa i valori storici e architettonici del Tavoliere Salentino, ma non trova giustificazioni neanche dal punto di vista economico e funzionale”.

Sulla base di tutto le possibili problematiche, il Forum diffida tutti gli enti coinvolti ad esprimere parere negativo all’opera, al suo finanziamento e a tutto quanto concerne l’avviato iter autorizzativo al fine di poterlo interrompere e rimodulare il finanziamento di opere di vera pubblica utilità quali quelle di valorizzazione, tutela-vincolo con piani di riforestazione, rinaturalizzazione, restauro paesaggistico delle aree interessate dallo sconsiderato progetto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tangenziale a Campi: ambientalisti presentano una diffida per fermare l’opera

LeccePrima è in caricamento