Sabato, 24 Luglio 2021
Politica

Tap, dal consiglio provinciale perplessità sull'approdo. Emendamento Gabellone

Sì all'unanimità alla delibera di tre punti sullo studio a cura del Servizio ambiente della Provincia: "Non ci sono dati di comparazione sul sito del tratto finale dell'impianto". Ma restano le distanze con la minoranza a Palazzo dei Celestini

LECCE – Era al primo punto all’ordine del giorno e per quanto possa pesare un parere della Provincia di Lecce, il consiglio riunitosi questa mattina a Palazzo dei Celestini, di sostanzioso, ha fissato un paio di punti per quanto concerne la Tap, l’infrastruttura che il gruppo TransAdriatic Pipeline intende costruire collegando Albania e spiaggia di San Foca, marina di Melendugno.

Sì all'unanimità alla delibera sullo studio a cura del Servizio ambiente della Provincia. In buona sostanza, prendere atto della relazione predisposta dal gruppo di lavoro intersettoriale e contenente le osservazioni al progetto di realizzazione del tratto italiano del gasdotto denominato “Trans Adriatic Pipeline - si legge nel testo - e proposto dalla Trans Adriatic Pipeline AG Italia; inviare suddetta relazione alla Regione Puglia quale primo contributo alle attività di competenza regionale, nell’ambito del progetto di che trattasi, riservandosi di fornire ulteriori pareri e/o contributi all’esito della fase di consultazione pubblica in corso; inviare la suddetta relazione al ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del mare, per le procedure di competenza statale”.

Sì, ma con i soli voti della maggioranza, all'emendamento presentato dal presidente della Provincia Antonio Gabellone con il quale anticipa che l'ente da lui presieduto non resterà a guardare se non ci saranno tutte le garanzie per la tutela del territorio a San Foca come a Otranto.

Otto le pagine di pareri sulla Tap nella relazione elaborata dal gruppo di studio intersettoriale individuato dal presidente Gabellone e costituito, oltre che dai tecnici del Servizio ambiente e tutela venatoria, anche da quelli del Servizio turismo e programmazione strategica, coadiuvati dal professor Alberto Basset dell’Università del Salento.

Cosa dice il rapporto? Questione di approdo. La risposta è giunta direttamente dal consigliere di maggioranza di centrodestra Biagio Ciardo: “Lo studio dice che non c’è prova comparativa con altri dati, quindi non si può esprimere un parere sul sito individuato per l’approdo del gasdotto, se San Foca, Cerano o altri ancora. Noi con questi dati Tap - ha ribadito Ciardo nel suo intervento – non siamo in grado di valutare se – per la tutela dell’ambiente e del territorio - la spiaggia di San Foca sia idonea o no. Premesso che l’opera è utile, strategica e necessaria, - ha concluso - la madre di tutte le scelte è come arrivare e dove approdare con la parte terminale del gasdotto”.

Il consigliere dell'Udc Mario Pendinelli è stato di tutt’altro avviso: “Vale poco la delibera di oggi – ha tagliato corto – anche perché ci sono una serie di elementi negativi sulla valutazione dell’impianto, e quindi la conseguenza logica vorrebbe che l’intero consiglio si esprimesse una volta per tutte con un secco no al gasdotto”.

“E invece - ha proseguito -  niente di tutto questo. Sarebbe stato più dignitoso per l’intera maggioranza esprimersi favorevolmente alla costruzione dell’impianto, piuttosto che assistere a questa situazione. Eppure la Provincia di Lecce il tempo per assumere una posizione chiara l’ha avuto: si è venuti a conoscenza delle intenzioni del gruppo Trans Adriatic Pipeline già nel marzo del 2011, ma nessuno ha mosso un dito. Poi, abbiamo cominciato a discuterne a giugno di quest’anno e sempre su richiesta della minoranza. Fate un po’ voi”.

La delibera provinciale, votata questa mattina dalla maggioranza, dice davvero poco, dato che da ieri, va ricordato, esiste il parere favorevole espresso presso l’VIII Commissione della Camera (ambiente, territorio e lavori pubblici) alla ratifica dell’accordo fra Italia, Grecia e Albania, stipulato ad Atene il 13 febbraio scorso. Il trattato è stato già approvato dal Senato e oggi è al vaglio dell'aula di Montecitorio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tap, dal consiglio provinciale perplessità sull'approdo. Emendamento Gabellone

LeccePrima è in caricamento