menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cambio toponomastica a Taviano, via per il padre dei donatori di sangue

Cerimonia ufficiale di intitolazione della ex via Bianchi, nei pressi della stazione ferroviaria, che l’amministrazione comunale ha inteso rinominare nel ricordo del cavalier Biagio Fosenca, fondatore dell’associazione donatori di Taviano. Altre vie saranno intitolate a personalità locali

TAVIANO - Cambio della toponomastica nelle strade del paese e il comune di Taviano rende omaggio e intende ricordare sempre più i suoi illustri concittadini. L’intenzione dell’amministrazione comunale retta dal sindaco Carlo Portaccio è infatti quella di portare avanti la ridefinizione della denominazione di alcune strade così da poter gradualmente ricostruire la memoria collettiva da realizzarsi, anche e soprattutto, attraverso la promozione del ricordo e della conoscenza dei personaggi che hanno dato lustro alla comunità tavianese. E in tale ottica nella giornata di ieri si è svolta la cerimonia di intitolazione della nuova via Cavalier Biagio Fosenca, la nuova denominazione deliberata dal Consiglio comunale nel giugno scorso della ormai ex via Michele Bianchi che insiste non lontano dalla zona della stazione ferroviaria.

La comunità di Taviano è molto legata al ricordo di Biagio Fonseca (venuto a mancare il 21 dicembre del 2008) in qualità anche e soprattutto di padre fondatore, all'inizio degli anni '70, della civile e nobile pratica della donazione volontaria di sangue.

3-155-63“L’illustre concittadino Fonseca” ha ricordato il sindaco Carlo  Portaccio, “attraverso la promozione e la fondazione dell'associazione tavianese donatori volontari di sangue a Taviano e attraverso un’intensa campagna di propaganda anche nei paesi limitrofi, ha arricchito il territorio a beneficio della comunità, seminando i primi valori riconducibili alla cultura della donazione volontaria del sangue, attività, lo ricordo, gratuita, volontaria e strumento di insostituibile solidarietà umana. Alla sua memoria intitoliamo una strada della nostra città, con l’auspicio che anche con questo gesto possa contribuire fattivamente alla crescita dell’attività legata alla donazione del sangue”.

Alla cerimonia oltre al primo cittadino, che ha scoperto la nuova targa di indicazione, al consigliere delegato alla viabilità Aldo D’Argento e alle autorità istituzionali, hanno preso parte anche Don Ottorino Cacciatore, il presidente dell’associazione donatori di sangue sezione "Gianfranco Federico", Giuseppe D’Amilo, e varie associazione dei donatori della provincia, e i familiari di Biagio Fonseca.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento