Politica

"Teatro e Anfiteatro siano riaperti al pubblico"

Antonio Rotundo ricorda che nel 2005 il Comune si impegnò a garantire la guardiania e le visite ai turisti ed ai leccesi dei due importanti monumenti. Ma a tutt'oggi "gli accordi sono lettera morta"

L'anfiteatro romano di Lecce, risalente al II secolo dopo Cristo, è uno dei gioielli monumentali incastonati nel cuore della città barocca. Di recente, dopo alcuni scavi, sono stati ritrovati anche i suoi pilastri perimetrali (https://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=4342). Preziosa testimonianza dell'importanza di Lecce all'epoca dell'imperatore Adriano, insieme al teatro romano, che si trova in una posizione più defilata, soffre di un'incuria che si trascina praticamente da sempre. A tutt'oggi, tolte sporadiche manifestazioni teatrali aperte comunque ad un pubblico selezionato, i due reperti non hanno mai trovato la giusta valorizzazione, né sono fruibili, come meriterebbero, al grande pubblico, sia esso locale o turistico. E a nulla sono valsi gli articoli apparsi per decenni sui giornali locali e i servizi televisivi. Inaugurati più volte negli anni sotto nuove vesti, sono poi sempre finiti nel dimenticatoio.

Il caso ora è ripreso da Antonio Rotundo, capo dell'opposizione a Palazzo Carafa, che ricorda come "con delibera della Giunta Comunale numero 681 del 28 ottobre 2005, il Comune di Lecce ha approvato la convenzione sottoscritta con la concessione in uso dell'Anfiteatro e del Teatro Romano; in cambio della concessione in uso - prosegue Rotundo - il Comune ha assunto l'impegno di effettuare la guardiania, la manutenzione dei monumenti nonché a garantire la sicurezza dei fruitori. L'acquisizione in uso di tali importanti beni culturali ha la espressa finalità, dichiarata in convenzione, di promuovere la conoscenza dei monumenti in questione attraverso visite guidate da un lato e la programmazione di eventi culturali dell'altro". Ma "di fatto sinora, a due anni dall'accordo, gli impegni sottoscritti sono rimasti lettera morta".

Ora Rotundo porta la questione in Consiglio e chiede al sindaco di "dare piena attuazione agli impegni assunti per la manutenzione ordinaria e la guardiania dell'Anfiteatro Romano e del Teatro ed a regolamentare ed organizzare la fruizione da parte dei cittadini, visitatori e turisti dei due gioielli culturali della nostra città".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Teatro e Anfiteatro siano riaperti al pubblico"

LeccePrima è in caricamento