Arriva il timbro digitale: per i leccesi i certificati saranno online

Per i residenti del capoluogo salentino, o iscritti all'Aire, ottenere una certificazione diverrà più semplice. Da lunedì 25, infatti, basterà accreditarsi sul portale di Palazzo Carafa e stampare il documento direttamente da casa

Palazzo Carafa, sede del Comune di Lecce

LECCE – La tecnologia approda in Comune, per ridurre estenuanti file e lungaggini burocraticheDa lunedì 25 febbraio, sarà possibile richiedere in rete i certificati anagrafici e di stato civile. I residenti leccesi, infatti, attraverso un personal computer e una connessione, scaricheranno direttamente da casa i propri documenti.

Ogni cittadino del capoluogo salentino o iscritto all’Aire, l’Anagrafe degli italiani residenti all’estero, potrà stampare la certificazione con il timbro online, che avrà validità giuridica esattamente come un qualunque attestato rilasciato dal Comune.

Non ci saranno costi di segreteria, ma resta l'obbligo della marca da bollo da 14,62 euro - da annullare nello stesso giorno del rilascio - con data antecedente o uguale a quella di emissione (sono esenti da marca da bollo tutti i certificati di stato civile).

Per accedere al servizio basterà accreditarsi attraverso il portale di Palazzo Carafa, secondo quanto indicato nella pagina di accesso ai servizi web: www.comune.lecce.it/filodiretto/servizionline, dove sarà possibile rintracciare la sezione “Certificazioni online con timbro digitale”.

Alcuni mesi addietro, il sindaco di Lecce, Paolo Perrone, aveva siglato un protocollo d’intesa assieme al prefetto di Lecce, Giuliana Perrotta, attendendo le autorizzazioni ministeriali per poter dare avvio alla nuova procedura di semplificazione amministrativa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il timbro digitale utilizzato dal Comune - "Timbro digitale 2D plus" - è un codice a barre bidimensionale che contiene in forma crittografata (500 caratteri per centimetro quadrato) tutte le informazioni presenti sul certificato, compresa la firma digitale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo colpo al business della droga a Melissano: all’alba 23 in manette

  • Puglia, positivo il 13 per cento dei tamponi. Un cluster a Castrignano de' Greci

  • Cosparso di escrementi e bruciato con le sigarette a 3 anni se si opponeva alle molestie: otto anni al padre e allo zio

  • Notte di terrore: entrano in casa in quattro, uomo bloccato e rapinato

  • Il tir si ribalta col carico di frutta: ferito conducente, positivo all’alcol test

  • Muro abbattuto da braccio della betoniera, investiti studenti: muore in ospedale 22enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento