Mercoledì, 4 Agosto 2021
Politica

A Torre Chianca infiltrazioni dal sottosuolo. Ed è sempre più allarme degrado

Nonostante polemiche, incontri e confronti, dalla marina leccese parte un altro appello da parte del comitato spontaneo di residenti e commercianti. Forse a causa della mancata manutenzione dei canali, l'acqua starebbe danneggiando le strade

Foto scattata dal comitato per Torre Chianca e Spiaggiabella.

TORRE CHIANCA (Lecce) – L’estate è arrivata, ma a Torre Chianca, marina di Lecce, i problemi denunciati dal comitato spontaneo dei residenti e degli esercenti restano tutti sul tappeto. Dopo una serie di incontri con le istituzioni – dal Comune di Lecce al consorzio Ugento e Li Foggi che gestisce i canali – scanditi da momenti di scontro e fasi di riavvicinamento, torna a farsi grossa la voce di chi frequenta la località balneare dove centinaia di persone vivono anche d’inverno.

All’inizio erano poco meno di 300 i componenti del comitato che include anche frequentatori di Spiaggiabella, oggi il loro numero è praticamente triplicato. Ma i risultati, ancora, non si vedono. Anzi, la “novità” sta nelle infiltrazioni che iniziano a sbucare dal sottosuolo. I residenti hanno richiesto delle verifiche ai tecnici di Acquedotto Pugliese ed il responso è stato che non c’è alcuna tubazione rotta.  La responsabilità, allora, potrebbe essere, questo è il sospetto, proprio della scarsa manutenzione di canali, denunciata da tempo.

E così, il “martirio” di Torre Chianca – che sotto certi aspetti rappresenta l’esasperazione di un malessere che attanaglia tutte le marine leccesi – si arricchisce di un nuovo capitolo: dall’illuminazione pubblica, considerata deficitaria, ai rapporti non sempre sereni con le famiglie nomadi che spesso si fermano nella località, dalla segnaletica stradale alla mancata rimozione della sabbia, sono diversi i motivi di preoccupazione che, a stagione estiva di fatto iniziata, turbano i sonni di villeggianti, residenti e commercianti. Il portavoce del comitato, Errico Grasso, sollecita ancora una volta il sindaco di Lecce, Paolo Perrone, a intervenire personalmente per invertire una rotta che sembra drammaticamente segnata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Torre Chianca infiltrazioni dal sottosuolo. Ed è sempre più allarme degrado

LeccePrima è in caricamento