Sabato, 31 Luglio 2021
Politica

Lupiae, Torricelli incalza Monosi: "Debito fuori bilancio tutto da chiarire"

La cifra è di oltre un milione e mezzo di euro. Il consigliere del Pd presenta un'interrogazione urgente a risposta scritta: "Lavori commissionati dal Comune senza preventivi atti deliberativi e senza impegni di spesa

 

LECCE – Antonio Torricelli, consigliere comunale del Pd, chiede lumi all’assessore al Bilancio, Attilio Monosi, sul debito fuori bilancio da un milione e 689mila euro della Lupiae Servizi. E lo fa con un’interrogazione urgente a risposta scritta che sarà presentata pubblicamente nel prossimo consiglio comunale.

Secondo il vice presidente vicario dell’assise cittadina, “emerge intanto che le richieste iniziali della società ammontano a un milione e 963 mila euro, ovvero 274mila euro in più della somma riconosciuta effettivamente dai dirigenti dei settori interessati. La delibera che deve essere approvato per la regolarizzazione del debito prevede il versamento da parte del Comune, che controlla per intero la società, dispone il pagamento in tre rate: un milione entro il 12 dicembre di quest’anno, e due rate da 344 mila euro entro la stessa data del 2013 e del 2014.

Secondo Torricelli risulta che “lavori e servizi sarebbero stati commissionati alla partecipata dai dirigenti dei settori economico-finanziario, lavori pubblici, traffico e mobilità, edilizia scolastica, turismo e cultura, urbanistica senza preventivi atti deliberativi o determine – considerate le ingenti risorse -, senza impegno di spesa e senza l’indicazioni di alcun parametro economico di valutazione, contravvenendo così a tutte le norme e le regole di cautela patrimoniale e contabile.

L’esponente del Pd, che attende anche l’obbligatorio pronunciamento della Corte dei conti sull’atto deliberativo, richiederà copia di tutti i preventivi ordini di servizio dei suddetti affidamenti che hanno dovuto necessariamente supportare gli incarichi in questione accompagnati dalle relazioni tecniche circa i contenuti e l’urgenza.

Solo la scorsa settimana, la minoranza a Palazzo Carafa – con in testa Loredana Capone – aveva sollevato la questione delle nuove perdite di esercizio (2,6 milioni) che il Comune deve ripianare e anche del debito fuori bilancio giudicato riconducibile a interventi di stampo elettoralistico. Fonti della stessa azienda hanno confermato che nell’ultimo anno prima del voto, i servizi a chiamata sono aumentati in maniera innegabile. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lupiae, Torricelli incalza Monosi: "Debito fuori bilancio tutto da chiarire"

LeccePrima è in caricamento