Domenica, 1 Agosto 2021
Politica

Trasporto scolastico e disagi per studenti ugentini. Minenna diffida le Fse

Il consigliere comunale dei Comunisti italiani ha riscontrato delle problematiche nel programma del trasporto pubblico, con notevoli disagi per le famiglie che pagano abbonamenti e subiscono ulteriori aggravi per inefficienze

UGENTO – Il trasporto scolastico al centro della diffida del consigliere comunale di Ugento, Angelo Minenna, che scrive alle Ferrovie Sud Est e, contemporaneamente all’assessore regionale di settore, Guglielmo Minervini, al responsabile provinciale delegato alla mobilità, Bruno Ciccarese, al Prefetto di Lecce, Giuliana Perrotta.

In data 20 settembre, il consigliere, tramite fax, ha inoltrato alla sezione esercizio delle Fse di Lecce, una segnalazione su problematiche inerenti il trasporto degli studenti del Comune di Ugento e della frazione di Gemini, diretti agli istituti scolastici della vicina Casarano. Le lagnanze, a detta di genitori e studenti, riguardavano l’esiguità degli autobus a disposizione, soprattutto negli orari di uscita dalle lezioni, e il mancato coordinamento tra orari di entrata/uscita delle scuole e il passaggio delle corriere.

“Come personalmente ho potuto constatare questa mattina – ha spiegato -, in entrambi gli orari delle corse, ed in special modo alle ore 13 il bus, partito già quasi occupato nei posti a sedere da piazzale Stazione a Casarano, e diretto a fare il giro di tutti gli istituti superiori della cittadina, ha dovuto lasciare numerosi studenti a piedi, molti dei quali costretti a chiamare i propri genitori per farsi venire a prendere, o aspettando l’altra corsa, quelle delle 13.50, con conseguente arrivo ad Ugento intorno alle 14.35”.

Per Minenna, la situazione nuoce alle tasche delle famiglie ugentine, che pagano regolarmente euro 28.80 di abbonamento mensile alle Fse, e che sono costrette ad ulteriori aggravi e costi per andare a riprendersi i propri figli da scuola, e al diritto degli studenti ad avere un servizio di trasporto pubblico scolastico efficiente e completo: “Inoltre, mi risulta c- aggiunge - he tale problema era stato ovviato, nei tre giorni precedenti alla data in cui scrivo ed invio comunicazione alle Ss.Vv. in indirizzo, con l’ausilio, per gli studenti di Ugento, del mezzo di trasporto denominato ‘motrice’ o ‘solaris’, che in parte riusciva ad ovviare al problema del carico degli studenti all’interno degli autobus stessi”.

“Tale misura – prosegue -, ‘sperimentata’ per soli 2 giorni dalle Fse, anche su pressante sollecitazione dei lavoratori stessi dell’azienda in questione, è stata, a partire dalla data odierna, letteralmente cancellata, con i disagi che si possono immaginare e che ho sopra evidenziato. A ciò si aggiunge, inoltre, che in data odierna risulta non essere passata per il consueto giro d’andata nella cittadina di Ugento, neanche l’autobus previsto, fermo, sembra, nel Comune di Alliste, su espressa richiesta degli studenti di quella zona, anche loro oggetto di costanti e frequenti disservizi da parte delle Fse”.

Pertanto, Minenna diffida le Ferrovie del Sud Est ad adempiere al proprio istituto di servizio pubblico, potenziando il numero degli autobus adibiti al trasporto degli studenti di Ugento “da e per” gli istituti scolastici superiori siti in Casarano e/o alla immediata reintroduzione, in via definitiva, dell’autobus denominato “solaris”,  entro e non oltre il termine di 5 (cinque) giorni dal ricevimento della lettera, con espresso avvertimento che decorso inutilmente tale termine, il consigliere informerà le autorità competenti in merito “all’increscioso stato di cose”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporto scolastico e disagi per studenti ugentini. Minenna diffida le Fse

LeccePrima è in caricamento