Sabato, 31 Luglio 2021
Politica

Accolti nel Salento 30 richiedenti asilo dal Mali. Arci chiede sostegno

I comuni di Galatina e Trepuzzi, che hanno aderito al Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati, si sono offerti per trovare una sistemazione ai migranti sbarcati in Sicilia e provenienti dal Mali, dilaniato da una cruenta guerra

@TM News/Infophoto

LECCE – La rete della solidarietà si è attivata subito ed in meno di  24 ore dal loro arrivo in Sicilia, trenta migranti sono stati accolti nelle strutture di accoglienza che Arci coordina insieme ai Comuni di Galatina e Trepuzzi. Ma l’invito di Anna Caputo, presidente provinciale dell’associazione, è che arrivi sostegno da tutta Italia a queste azioni a scopo umanitario.

I locali circoli Arci hanno intanto donato abbigliamento invernale e fornito supporto per il trasferimento dei migranti, persone in genere molto giovani in gran parte provenienti dal Mali, Paese africano nel quale imperversa una cruenta guerra civile.

Il vicesindaco di Galatina, Roberta Forte, ha commentato: “Grazie alla collaborazione attivata con Arci di Lecce attraverso  il progetto  Sprar (Sistema di protezione per Richiedenti asilo e rifugiati) “Safia Aman  Jan” per donne singole o nuclei monoparentali composti da madre e minori, o  donne in stato di gravidanza, sin dal 2009, il Comune di Galatina è in grado di  esprimere in maniera concreta e fattiva solidarietà a donne e uomini migranti  che fuggono da disperazione, fame, guerre, attivando percorsi reali di  integrazione e di accoglienza, di cui siamo fieri ed orgogliosi”.

Le fa eco la collega di Trepuzzi, Lucia Caretto: “Ai tanti che si dicono esterrefatti dalla mancanza di solidarietà  e umanità nei confronti dei migranti richiedenti asilo che approdano sulle coste di Lampedusa o della Sicilia, noi rispondiamo con tutto il nostro impegno perché si cominci a considerare tutto questo non un'emergenza ma purtroppo un trend continuativo e al quale tutta Europa deve dare una nuova lettura ed interpretazione per permettere una condivisione di impegni ed accoglienza. Il comune di Trepuzzi che da 10 anni ospita il progetto Sprar gestito da Arci Lecce, risponde sempre alle richieste di aiuto e alla giusta richiesta di collaborazione che la Prefettura ci ha chiesto”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accolti nel Salento 30 richiedenti asilo dal Mali. Arci chiede sostegno

LeccePrima è in caricamento