Martedì, 3 Agosto 2021
Politica

Trepuzzi: per l'opposizione è ancora in crisi la maggioranza

Nonostante la nomina ad assessore di Luigi Renna dell’Idv, dalla minoranza comunale si chiedono risposte sulla fine fatta dagli incassi delle luci votive cimitereriali

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

"Ringraziamo il neo assessore Luigi Renna dell'Idv di aver rivolto, in occasione della sua recente nomina, un saluto anche all'opposizione di centrodestra, dichiarandosi disponibile a recepire le nostre proposte". Così esordiscono i consiglieri di opposizione Simona Manca, Ernesto Leganza, Luigi Taurino e Giovanni Perrone di "Uniti per Trepuzzi", ma subito dopo precisano che "non riteniamo, al tempo stesso, che con questo incarico la maggioranza del sindaco Oronzo Valzano abbia superato la crisi non più latente che da tempo la caratterizza e che ne blocca ogni iniziativa amministrativa. Tuttavia, accogliamo di buon grado l'invito dell'assessore Luigi Renna, a cui auguriamo buon lavoro, e siccome gli sono state, tra l'altro, conferite le importanti deleghe al contenzioso ed al patrimonio comunale, gli diciamo di essere disponibili a valutare ogni appello alla collaborazione sul piano, però, della concretezza delle azioni amministrative. Se Luigi Renna ritiene che sia oltremodo urgente, anche per la tenuta del bilancio comunale, di dover finalmente avviare, come da sempre noi abbiamo chiesto, il monitoraggio delle ingenti spese legali e dei risarcimenti danni che annualmente il nostro Comune è costretto a pagare e di procedere, senza indugio e senza favoritismi, al recupero delle morosità degli immobili comunali e di intraprendere le procedure esecutive per liberare quegli immobili che sono occupati senza titolo, allora ci troverà al suo fianco".

"Perché solo così -continuano i consiglieri di "Uniti per Trepuzzi"- si dà prova di volersi impegnare veramente sul fronte della legalità, come dovrà avvenire sulla vicenda gestione delle aree cimiteriali. Bisogna passare dalle parole ai fatti. Ecco il motivo per cui chiediamo, ancora una volta, che sia disposta una riunione congiunta delle Commissioni Consiliari Urbanistica e Servizi Sociali, per fugare ogni perplessità su ciò che in tutti questi anni è accaduto all'interno del cimitero comunale, anche e soprattutto in ragione di nuove questioni che abbiamo avuto modo di accertare ed esporre durante il consiglio comunale del 28 novembre scorso. Ci riferiamo al problema dei mancati incassi delle luci votive cimiteriali, in quanto da un'indagine effettuata e certificata dall'Ufficio comunale dei Servizi Finanziari risulta che ad oggi l'amministrazione comunale ha incassato somme solo per tre anni".

"Sono vicende che meritano di essere chiarite immediatamente e -a giudizio di Manca, Leganza, Taurino e Perrone- se ne deve fare carico la politica. Ed allora, dopo la seduta monotematica sul cimitero, tutti i consiglieri comunali, coadiuvati dal Presidente Fernando Monte, devono essere pienamente disponibili ad ascoltare sull'argomento gli altri attori di questa intricata vicenda e cioè le confraternite e le autorità ecclesiastiche locali, in quanto siamo sicuri che queste istituzioni sono pronte ad aprire un confronto sereno e costruttivo. Per questo anche il sindaco Oronzo Valzano è chiamato in prima persona a dare dimostrazione che l'approvazione all'unanimità dell'ordine del giorno sul cimitero comunale non resti lettera morta. Va, dunque, verificata la consistenza delle aree cimiteriali e redatto il "piano regolatore cimiteriale", garantita pari dignità tra la sepoltura pubblica e quella privata e l'Amministrazione Comunale, nei limiti consentiti dalla legge, deve iniziare a svolgere il ruolo di regolatore dei prezzi di mercato dei loculi, adottando gli appositi strumenti". Trepuzzi, 14/12/2012

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trepuzzi: per l'opposizione è ancora in crisi la maggioranza

LeccePrima è in caricamento