Tricase, sul caso del rendiconto nessun pregiudizio per l'opposizione

Il Tar di Lecce ha messo la parola fine sul contenzioso che ha riguardato l’approvazione del consuntivo 2013 del Comune di Tricase impugnato dalla minoranza. Il Tar: “CF'è stato tempo congruo per esaminare la proposta di rendiconto"

LECCE - Il Tar di Lecce ha messo la parola fine sul contenzioso che ha riguardato l’approvazione del consuntivo 2013 del Comune di Tricase impugnato dalla minoranza. I consiglieri d’opposizione rivendicavano presunti pregiudizi nell’esercizio delle loro funzioni. La vicenda aveva anche avuto risonanza mediatica e lo scenario prospettava sembrava preoccupante per l’attuale maggioranza guidata dal sindaco Antonio Giuseppe Coppola.

Secondo la minoranza la lesione del munus riguardava la facoltà di esaminare in maniera compiuta la proposta consiliare di approvazione del rendiconto, corredata dalla documentazione contabile. Qualora riscontrata, avrebbe, di fatto, determinato lo scioglimento dell’assise e il commissariamento del Comune.

Nell’occasione della seduta dell’organo consiliare che ha poi condotto all’approvazione definitiva del consuntivo, l’opposizione aveva deciso di abbandonare l’aula ancor prima della votazione. Una protesta ufficiale contro il sindaco reo ai loro occhi di aver avallato un procedimento non rispettoso della loro posizione.

L’amministrazione, difesa dall’avvocato Ernesto Sticchi Damiani, secondo cui la sentenza lascia pochi spazi a dubbi, ha ribadito la correttezza dell’iter seguito e come le facoltà dei consiglieri di minoranza non avessero subito alcun pregiudizio sostanziale in grado di legittimare l’iniziativa giudiziaria intrapresa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Tar, di fatto, ha confermato le prospettazioni dell’ente, evidenziando come i consiglieri di minoranza avessero avuto a disposizione “tempo congruo per esaminare la proposta di rendiconto”. E la querelle, dal punto di vista giudiziaro, sembra quindi chiusa.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento