“Troppi appelli inascoltati”. Quintana dona mascherine, ma lascia il consiglio

Il capogruppo di Italia Destati ha protocollato questa mattina la sua richiesta di dimissioni dalla carica per ragioni “politiche”, ma prosegue con le sue iniziative a favore del Sacro Cuore

GALLIPOLI - In queste lunghe settimane di confinamento domiciliare per via dell’emergenza pandemica del coronavirus non ha lesinato a lanciare messaggi, richieste di convocazioni di riunioni politiche e del consiglio comunale anche in teleconferenza, e a chiedere in maniera decisa azioni più drastiche, a livello delle istituzioni comunali e regionali e soprattutto sanitarie, per impedire il proliferare dei contagi nell’ospedale Sacro Cuore di Gesù.

Non ha nemmeno fatto mancare il suo supporto solidale provvedendo a reperire e a donare al personale del reparto di nefrologia e dialisi, del punto pre-triage che si trova all’entrata dell’ospedale, del pronto soccorso mascherine e tute protettive. Ma a livello politico, il consigliere comunale e capogruppo di Italia Destati, Sandro Quintana, ha deciso di dire basta e questa mattina ha protocollato anche la comunicazione delle sue dimissioni dalla carica in seno all’assise comunale.

“Le motivazioni che mi hanno spinto a questa decisione sono di natura prettamente politica” spiega chiaramente nelle missiva inviata all’attenzione del sindaco Stefano Minerva e del presidente del consiglio comunale, Rosario Solidoro per il tramite della segretarie generale. “Orgoglioso di aver contribuito in questi anni a questa importante assemblea elettiva” scrive ancora Quintana, “dando il mio massimo contributo e che certamente chi mi sostituirà sarà all’altezza del ruolo, porgo un caloroso saluto e auguro a tutti un fruttuoso lavoro”.

Entrato in consiglio comunale in qualità di candidato sindaco non eletto, la segreteria comunale sta analizzando i dati delle elezioni del 2016 per la surroga del consigliere dimissionario con il primo dei non eletti della coalizione del centrodestra. Al posto di Quintana è in predicato di tornare tra i banchi dell'opposizione l'ex consigliere regionale di Forza Italia, Antonio Barba. “Prendiamo atto delle dimissioni del consigliere Quintana, comprendiamo ma non approviamo” il cpommanto dai banchi della minoranza del capogruppo di Gallipoli Futura, Flavio Fasano, “il disagio che noi fin dall’inizio coerente forza di opposizione soffriamo per una grave inagibilità democratica di questa maggioranza ci porta a comprendere il  malessere politico lamentato dal consigliere Quintana, ma dispiace che abbia voluto abbandonare l’impegno consiliare che pure esercitava con impegno”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Perde il controllo della moto e si schianta vicino casa: muore 35enne

  • Muore colto da infarto davanti alla scuola: attendeva la nipotina

  • Benzina e fuoco nell’autolavaggio: ma l'hard disk delle videocamere "sopravvive" alle fiamme

  • Non si fermano all’alt, schianto sul guardrail: in auto la targa rubata a un finanziere

  • Difendere un assassino, l’avvocato di De Marco: “Non siamo dei mostri”

  • Scuola, in arrivo una nuova ordinanza: Ddi al 100 per cento per una settimana

Torna su
LeccePrima è in caricamento