Mercoledì, 29 Settembre 2021
Politica

Tutti d'arancione sull'ovale della piazza per dire inseme no al razzismo

Duecentocinquanta alunni della scuola primaria “Edmondo De Amicis” di Lecce si sono incontrati questa mattina in piazza Sant’Oronzo, nell’ambito di una delle tante iniziative che stanno scandendo la settimana contro ogni forma d'intolleranza, scandendo canzoni ed esibendo cartelli

LECCE – Tutti insieme per urlarlo forte: il razzismo non ci piace. Duecentocinquanta alunni della scuola primaria “Edmondo De Amicis” di Lecce si sono incontrati questa mattina sull’ovale di piazza Sant’Oronzo, nell’ambito di una delle tante iniziative che stanno scandendo la settimana contro il razzismo.

I bambini oggi sono stati protagonisti assoluti, prendendosi per mano e ballando, cantando ed esibendo cartelloni tutti sul tema della sensibilizzazione dell’opinione pubblica contro tutte le forme di razzismo e di intolleranza. Il tutto, sullo sfondo dall’arancione, il colore scelto per la campagna.

IMG_1453-2L’iniziativa rientra nell’undicesima settimana d'azione contro il razzismo organizzata e promossa da Unar (Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali). Al fianco dei bambini c’erano anche il sindaco Paolo Perrone, il vicesindaco e assessore ai Servizi sociali, Carmen Tessitore, la consigliera comunale Giordana Guerrieri, oltre alle maestre che hanno accompagnato i loro alunni.

Il prossimo appuntamento è per venerdì 20 marzo, giorno in cui l'associazione “La tribù dai piedi scalzi”, in viale Gallipoli, a Lecce, accoglierà i piccoli tamburellisti di Otranto. E’ previsto anche un momento conviviale con il confronto con i piatti tipici del Senegal, del Brasile, India, Sri Lanka e Spagna. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tutti d'arancione sull'ovale della piazza per dire inseme no al razzismo

LeccePrima è in caricamento