Politica

Ucl: "Negozi aperti la domenica? No grazie"

Il presidente dell'Unione commercianti Stifani, candidato nella lista civica "Una buona azione per Lecce", consulta 300 operatori e scopre che il 95 per cento si dice contrario alla liberalizzazione

Il presidente dell'Unione commercianti leccesi Stefano Stifani

"La qualità della vita delle nostre commesse e degli operatori commerciali devono essere tutelati; la domenica e i giorni festivi vanno pertanto vissuti nel relax e nella quiete della famiglia". E' quanto afferma il presidente dell'Unione commercianti leccesi Stefano Stifani, candidato al Consiglio comunale nella lista civica "Una buona azione per Lecce", il quale nei giorni scorsi ha effettuato una consultazione telefonica presso 300 operatori. Scopo delle "interviste" era quello di chiedere a commercianti e collaboratori cosa pensassero a proposito della liberalizzazione delle aperture festive. "Dalla consultazione - afferma Stifani - si è rilevato che il 95 per cento degli operatori trovano ingiusta la liberalizzazione, al massimo sarebbero d'accordo alla tradizionale apertura durante l'ultima domenica del mese, mentre il 3 per cento reputa giusta di restare aperti anche la domenica. Indifferenti si dicono gli altri commercianti".

Secondo il presidente della "Ucl", infine, "l'idea di una consultazione telefonica nasce dopo le continue lamentele sulla liberalizzazione da parte dei piccoli commercianti, e alla conferma avuta in occasione della 'Notte bianca' con la mancata adesione all'appello dell'amministrazione comunale e con la quasi totalità delle attività commerciali no food che hanno preferito rimanere con le saracinesche abbassate".


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ucl: "Negozi aperti la domenica? No grazie"

LeccePrima è in caricamento