Un ufficio per le imprese nel Comune di Lecce: Poli Bortone lancia una novità

La candidata sindaco propone di costruire una strategia a lungo termine per promuovere il turismo. Le aziende potranno contare sull'aiuto del Comune per vincere sul mercato

Foto di repertorio: Adriana Poli Bortone.

LECCE - Un potenziale inespresso a causa della mancanza di visione a lungo termine e di strategia: così Adriana Poli Bortone dipinge l'attitudine di Lecce verso il turismo.

La candidata sindaco delle Civiche Unite sottolinea come la città possegga un inestimabile patrimonio artistico, risorse umane formate e località di mare a due passi. Vere risorse, dunque, da mettere a frutto per stimolare la crescita economica del territorio.

Eppure, nonostante le eccellenti qualità, mancano progetti di sviluppo per il territorio: “Nell'ultimo periodo non si è verificata una pianificazione finalizzata ad attrarre investimenti pubblici e privati”, puntualizza lei.

Secondo Poli Bortone, dunque, è fondamentale la capacità di mettere a frutto i fondi comunitari: “Il turismo deve affinare la qualità dei servizi; improrogabile è potenziare i collegamenti e la mobilità con le strutture aeroportuali di Brindisi e Bari. Non di minor importanza è la pianificazione degli interventi di marketing internazionale del territorio”.

Inoltre, allo scopo di rendere  maggiormente competitive  le aziende sul mercato nazionale ed internazionale, la candidata propone di aumentare il tasso di innovazione nei processi di organizzazione aziendale e in quelli produttivi: “La ricerca e l'innovazione delle aziende rappresentano oggi un obiettivo imprescindibile, verso il quale la regione deve orientare le scelte strategiche delle imprese”.

I fondi comunitari risultano importanti anche per realizzare quest'obiettivo e, a tal fine, Poli Bortone ritiene importante riorganizzare il settore politiche comunitarie dell'amministrazione comunale.

“Nel Comune troverà posto  un ufficio per lo sviluppo e l'internazionalizzazione del territorio e della  sua imprenditorialità – scrive la candidata -. In un momento storico in cui gli enti locali hanno scarse dotazioni finanziarie, può risultare molto importante ricercare e attrarre investimenti nazionali ed internazionali, investimenti diretti esteri (Ide) allo scopo di contribuire allo sviluppo economico del territorio e alla qualificazione delle sue imprese. In questo modo ne trarrebbe notevole vantaggio anche l'occupazione di tanti giovani”.

Poli Bortone propone di mettere in piedi una task force del sistema territoriale che integri il Comune, la Regione Puglia e i ministeri con il sistema delle imprese  e delle cooperative di valore sociale. L'obiettivo? Realizzare un nuovo modello di sviluppo condiviso, unendo pubblico e il privato. 

L'ufficio per lo sviluppo e l'internazionalizzazione della città avrà quindi come mission: ricercare e selezionare con riferimento agli standard internazionali le imprese italiane e straniere ed informarle sulle possibilità di investimento nella nostra città; attrarre dal mercato nazionale ed internazionale,  investimenti e capitali di sviluppo  collegandoli sia a progetti promossi dal comune di Lecce che alle iniziative di imprenditori locali;  assistere sul piano tecnico gli imprenditori stranieri che intendono investire a Lecce; promuovere sul piano nazionale ed internazionale l'immagine della città di Lecce  come investment-friendly; promuovere lo sviluppo del settore turistico di nicchia in particolare attraendo dall'Italia e dall'estero le missioni d'affari, in incoming, finalizzate ad investire a Lecce, realizzando l'organizzazione di workshop internazionali sull'economia e l'impresa con la partecipazione di economisti ed imprenditori, provenienti da tutto il mondo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“So bene che l'obiettivo programmatico individuato grazie all'apporto essenziale del dottor Gabriele Margiotta è ambizioso, ma una città come Lecce, dotata di ottime professionalità può ambire a raggiungere risultati importanti che risollevino l'economia e conferiscano la giusta dignità alla buona imprenditorialità”, conclude la candidata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripresa del virus in provincia di Lecce: 33 i positivi, tra questi bimbo di 4 mesi

  • Schianto frontale in moto contro un'auto: muore 54enne, grave una donna

  • Trascina la figlia per l'orecchio, i clienti del bar si ribellano e finisce a botte

  • Coronavirus in Puglia: nove positivi, cinque nel Salento fra cui anziano di una Rsa

  • Sospetta violenza sessuale: 20enne con forti dolori denuncia stupro

  • Emergenza coronavirus, registrati altri tre casi di positività in provincia di Lecce

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento