rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Politica Ugento

Ugento, Comune e Stato fanno a scambio di immobili. Ceduta la caserma

Il Comune di Ugento ha ceduto la proprietà dell’attuale caserma dei carabinieri in cambio di un immobile in via Taurisano, dell’ex sede del Consorzio di bonifica in via Mare, oltre alla nuda proprietà di un terreno e a una porzione di strada di via Rimembranze. Previsti due progetti e risparmio

UGENTO - Si è perfezionata ieri, davanti a uno studio notarile di Lecce, la permuta di immobili con il demanio per un valore di 679mila e 500 euro. Il Comune di Ugento ha ceduto la proprietà dell’attuale caserma dei carabinieri in cambio di un immobile in via Taurisano, dell’ex sede del Consorzio di bonifica in via Mare, oltre alla nuda proprietà di un terreno e a una porzione di strada di via Rimembranze.

La procedura appena ha avuto inizio nel settembre 2012, quando il Comune di Ugento ha formalizzato all’Agenzia del demanio due diverse istanze con le quali chiedeva la concessione in uso gratuito di due beni immobili, per realizzare, nel primo, la sede dell’archivio comunale e il deposito di reperti archeologici e nel secondo, un centro di aggregazione sociale e/o giovanile.

Nel marzo del 2013 è seguito un incontro con la Direzione regionale dell’Agenzia del demanio di Bari per approfondire le richieste del Comune, durante il quale si è preso in considerazione, anche alla luce di quanto consente l’attuale normativa, di concludere un negozio di permuta tra un bene di proprietà comunale e due beni di proprietà statali, formalizzato poi il 19 luglio 2014.

L’Agenzia del demanio ha infatti accettato la proposta il 15 aprile scorso, trasmettendo lo schema di atto, i cui elementi essenziali sono stati recepiti, con il Piano delle alienazioni e delle valorizzazioni immobiliari, dal Consiglio comunale di Ugento nella seduta del 19 maggio.

nella foto da sinistra_Fedele Gentile Giuliana Dionisio Massimo Lecci e Simona Bramato-2L’amministrazione spiega in una nota di aver avviato la procedura per perseguire una serie di opere di pubblico interesse, cioè riqualificare, dal punto di vista urbanistico, un intero quartiere attraverso il recupero della sede dell’ex Consorzio di bonifica e realizzare, all’interno della struttura, un centro di aggregazione.

L’immobile di via Taurisano dovrebbe essere adibito a usi istituzionali, evitando spese di locazione per altri immobili attualmente destinati ad archivio. Infine, ma non come obiettivo ultimo, verrà consentito al Ministero della difesa e all’Arma dei carabinieri di programmare, anche attraverso la collaborazione del Provveditorato regionale alle opere pubbliche, investimenti statali per i sempre adeguamenti logistici e strutturali della caserma, funzionali oltretutto a creare le condizioni per elevarla a tenenza, così come richiesto dall’amministrazione già nel settembre 2012.

"Aver concluso con successo una procedura così articolata ci consentirà di portare avanti progetti ambiziosi per lo sviluppo sociale ed economico del paese - ha affermato il sindaco di Ugento, Massimo Lecci. “Per questo sento il dovere di ringraziare sentitamente il direttore dell'Agenzia del Demanio di Puglia e Basilicata, dottoressa Giuliana Dionisio, i suoi collaboratori, dottoressa Roberta Deliddo, geometra Fedele Gentile e per il Comune di Ugento gli ingegneri Leonardo Lieviello, Simona Bramato e Luca Casciaro”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ugento, Comune e Stato fanno a scambio di immobili. Ceduta la caserma

LeccePrima è in caricamento