Un occhio in più sulla sicurezza, ecco il bando

Presentato il contributo offerto dalla Camera di commercio di Lecce per l'acquisto dei sistemi di videosorveglianza interna. Mantovano: "Bene la collaborazione per elevare gli standard di sicurezza"

Il sottosegretario Mantovano, il presidente della Camera di commercio Prete ed il viceprefetto vicario De Girolamo.

LECCE - Piccole e micro imprese più sicure con il nuovo bando della Camera di commercio di Lecce che ha voluto stanziare una discreta somma (150mila euro) come contributo per l'installazione di impianti di videosorveglianza all'interno degli esercizi commerciali.

Le specifiche del progetto, valido già da oggi, ma in scadenza l'ultimo giorno dell'anno, sono state chiarite nel corso di una conferenza stampa congiunta del presidente della Camera di commercio del capoluogo, Alfredo Prete, del viceprefetto vicario di Lecce, Biagio De Girolamo e dal sottosegretario agli Interni, Alfredo Mantovano.

"Un terzo della somma sarà destinata agli imprese maggiormente a rischio, quindi alle farmacie, alle tabaccherie, ai distributori di benzina e alle edicole", ha chiarito Prete, specificando i criteri di ammissibilità ad un bando volutamente alleggerito dai carichi della burocrazia e aperto al finanziamento di altri enti - Regione in primis - e sottolineando come i beni oggetto del contributo non potranno essere ceduti o alienati per tre anni dall'acquisto.

Il contributo è chiaramente parziale, in quanto arriva a coprire il 50 per cento delle spese sostenute dai commercianti, fino ad un massimo di mille euro, ma non per questo simbolico: "Al contrario, si tratta di una cifra importante nel bilancio, che testimonia la nostra attenzione alle esigenze espresse dalle imprese del territorio", ha precisato Prete. A quella necessità, cioè, di mettersi al riparo dai frequentissimi furti e rapine che colpiscono il cuore pulsante dell'economia, facile preda della criminalità organizzata.

I sistemi di videosorveglianza, com'è noto, fungono innanzitutto da deterrente per questo genere di
illeciti (non di rado sfociati in fatti di sanguinosa cronaca) e rappresentano lo strumento più utile ed immediato a disposizione della polizia per l'individuazione dei colpevoli.

"Iniziative di questo genere testimoniano la collaborazione esistente tra i vari soggetti del territorio per contribuire ad elevare gli standard di sicurezza", ha sottolineto Mantovano, in riferimento anche al protocollo "Mille occhi sulla città", firmato dal ministero dell'Interno e dall'Anci (Associazioni e amministrazioni comunali di tutta Italia), che ha creato un filo diretto tra le segnalazioni dei vigilanti su comportamenti o situazioni sospette che si possono verificare in strada e le centraline delle forze dell'ordine.

"E poi è giusto sottolineare il beneficio concreto che questo bando offre a tutti gli operatori che hanno problemi nel collegamento con le centrali operative", ha concluso il sottosegretario che non ha nascosto la sua soddisfazione per il comparto della sicurezza, quasi scampato alla scure della manovra finanziaria, grazie a tagli delle risorse decisamente inferiori rispetto a quelli subiti da altri settori. Il bando si può scaricare dal sito della Camera di commercio: www.le.camcom.gov.it (https://www.le.camcom.gov.it).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Furgone sbanda, finisce contro l’albero e prende fuoco: un ragazzo in coma

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

  • Violenze durante il sonno, a processo il padre adottivo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento