rotate-mobile
Politica

Una città per tutti ascoltando i problemi della gente

Si chiama Civismo Popolare l'associazione promossa da Alfredo Fiorentino

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

LECCE - Nasce Civismo Popolare, un'associazione politico-culturale che ha l'obbiettivo di accogliere e di ascoltare tutte le problematiche dei cittadini, un movimento civico promosso da Alfredo Fiorentino già presente nelle passate amministrative come candidato consigliere della lista "Sveglia Lecce", impegnato da anni nell'associazionismo e per la tutela dei cittadini.

“In tanti mi hanno chiesto di fare questo passo,non potevo tirarmi indietro, per la fiducia che molti amici ripongono in me e per l'amore che nutro per la mia città. Civismo Popolareè un nome che rappresenta un modo di fare politica senza fare politica. Il civismo è la maniera che tutti noi dovremmo attuare ogni giorno per aiutare il prossimo, per chi sta peggio di noi,perché la vera politica è proprio questa , mettersi al servizio del cittadino, sempre . Vogliamo diventare un punto fermo per i cittadini al di fuori dei partiti politici,vogliamo stimolare i cittadini ad essere parte attiva della crescita della nostra città, perché i problemi si risolvono solo ascoltando i problemi,con umanità, rispetto e dando a tutti una seconda scelta”.

"Saremo a disposizione anche per le prossime comunali, ascoltando e valutando i programmi migliori, quelli che ci consentiranno di restare su una programmazione seria ed onesta. L'associazionismo puro ti avvicina tanto alla gente, facendoti sentire parte della loro famiglia e dei loro problemi ed io mi sento orgoglioso se le persone mi considerano uno di loro, perché è così, vivo i loro stessi problemi che mi fanno sentire in una grande famiglia. Sono tante le persone che mi accostano ad Alessandro Delli noci, uno dei pochi che stimo, come uomo e come politico, un ragazzo con la testa sulle spalle come pochi, che ha studiato e con una famiglia che gli ha insegnato i veri valori della vita. Sono orgoglioso ed onorato di esser suo amico, nulla toglie che rimarrò coerente ed obbiettivo valutando i programmi migliori per la nostra città. A volte dovremmo apprezzare chi come lui rappresenta un valore aggiunto per la nostra terra, mentre questa politica che non mi appartiene mette sempre uno contro l'altro a priori,cbisogna preservare sempre il rispetto della gente, pensando che per ogni diatriba ne va di mezzo il popolo, forse è arrivato il momento di crescere,dando spazio ad una politica migliore".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una città per tutti ascoltando i problemi della gente

LeccePrima è in caricamento