Politica

Una “sporta” sotto l’albero, Comune rinnova l’impegno per l’ambiente

Zollino continua il proprio percorso virtuoso nelle politiche ambientali e propone l'ennesima iniziativa nell'ottica dell'ecosostenibilità: consegnata una sporta alle famiglie, per abbattere l'utilizzo delle buste di plastica

ZOLLINO – Un Comune “virtuoso” che ha fatto dell’attenzione all’ambiente una missione amministrativa: ancora una volta, Zollino non si smentisce e rinnova il proprio impegno per le tematiche che riguardano la tutela ambientale, con una nuova iniziativa, annunciata dal sindaco, Francesco Pellegrino.

In buona sostanza il comune sta consegnando a tutte le famiglie una “sporta” da utilizzare per la spesa di tutti i giorni, un oggetto usato quotidianamente dalle nonne o bisnonne e che l'avvento del sacchetto “usa e getta” ha cancellato dai pensieri o relegato in qualche angolo della casa; un dono semplice e conveniente per ridurre il forte impatto dei sacchetti di plastica. Il sindaco cita Antoine de Saint-Exupery, quando afferma che “Non riceviamo la terra in eredità dai nostri genitori, la prendiamo in prestito dai nostri figli”.

Con questo spirito, dunque, si incentiva questa proposta. L’iniziativa si inserisce in un quadro più ampio di politiche ambientali portate avanti negli ultimi anni dal Comune di Zollino, con l’obiettivo di risparmiare energia e denaro pubblico e di tutelare l’ambiente. Solo per fare alcuni esempi: la dotazione dell’edificio scolastico di un impianto fotovoltaico; la sostituzione di tutte le vecchie lampade della pubblica illuminazione con altre a basso consumo; la riqualificazione ambientale dell’ex discarica di “Spalungano”; attività di progettazione relativa all’efficientamento energetico degli edifici pubblici ed a un innovativo sistema di recupero dell’organico; la creazione di punti di raccolta di indumenti e giocattoli usati; l’imminente recupero di oli esausti tramite appositi contenitori.

Sporta_ComuneZollino-2In questo quadro merita di essere ricordata la Fiera San Giovanni a rifiuti zero, la prima festa nel Salento ad essere stata organizzata senza alcun apporto di rifiuti in discarica. La sporta, pertanto, vuole essere un dono simbolico con cui l'amministrazione comunale ringrazia la comunità per gli ottimi risultati raggiunti negli ultimi anni (Zollino nel 2010 ha superato il 40% di raccolta differenziata posizionandosi ai primissimi posti Puglia nella speciale classifica dei Comuni ricicloni stilata da Legambiente) ed incoraggia i cittadini a continuare su questa strada.

“Nella speranza che gli sforzi di ognuno di noi possano comportare nel futuro anche un risparmio dei costi a carico delle famiglie – dichiara il sindaco -, rimane comunque la consapevolezza che la strada della riduzione e differenziazione dei rifiuti sia in ogni caso la via maestra da continuare a percorrere per il benessere delle future generazioni”.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una “sporta” sotto l’albero, Comune rinnova l’impegno per l’ambiente

LeccePrima è in caricamento