Politica

Urina e deiezioni liquide dei cani: per i padroni obbligo di ripulire con acqua

Firmata un'ordinanza del settore Ambiente: previste multe da 200 a 500 euro. Esenti gli ipovedenti accompagnati da cane guida e gli invalidi impossibilitati dalla propria patologia

LECCE - Multe da 200 a 500 euro per i proprietari di cani che veranno sorpresi inadempienti nei confronti dell'ordinanza dirigenziale del settore Ambiente del Comune di Lecce emessa oggi a tutela dell'igiene e del decoro dei luoghi. Con questo provvedimento si completa, in un certo senso, l'ambito di regolamentazione già introdotto qualche anno addietro: viene introdotto, infatti, l'obbligo di versare acqua (senza detergente o agenti chimici) sull'urina o sulla deiezione liquida lasciata dall'animale di compagnia.

Con la precedente amministrazione venne già sancito l'obbligo di rimuovere gli escrementi con paletta e sacchetto: molti cittadini si sono abituati a rispettare questa semplice regola che è di puro buonsenso, ma non sono pochi coloro che non si preoccupano minimamente di rimuovere le "tracce" degli animali. Prova quotidiana viene fornita dallo stato in cui si presentano marciapiedi, aiuole, muretti, in alcuni casi anche aree a verde nei giardini e nei parchi. 

Questione decisiva, naturalmente, resta quella del controllo che spetta agli agenti di polizia locale. Le previsioni dell'ordinanza, che ricacalca quanto già previsto in tanti altri comuni italiani, non si applicano agli ipovedenti accompagnati da cani guida e ai disabili che per via della propria patologia sono impossibilitati a rispettare gli obblighi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Urina e deiezioni liquide dei cani: per i padroni obbligo di ripulire con acqua

LeccePrima è in caricamento