Lunedì, 14 Giugno 2021
Politica

Vaccino anti meningococco di tipo B: gratis per tutti i nati dal 2003 in poi

"Non c'è alcuna emergenza", ha chiarito il presidente della Regione. Chiamata attiva e gratuita prima per i nati dal 2017 e quindi dal 2014 in poi

Una foto della conferenza stampa.

BARI – Il vaccino contro il meningococco B sarà gratuito per tutti i nati a partire dal 2003 e fino al 2013: per farlo sarà sufficiente che la famiglia effettui una prenotazione presso il centro di riferimento della Asl. Si tratta del secondo ceppo più pericoloso, dopo quello di tipo C.

Non ci saranno spese nemmeno per vaccinare, sempre contro il ceppo B, i nati dall’inizio del 2017 e dal 2014 in poi, l'unica differenza è che le famiglie degli appartenenti a queste due fasce anagrafiche di età saranno chiamate direttamente dalla Asl. La priorità data alla coorte del 2017 si deve al fatto che la percentuale più alta di malattia invasiva si concentra nel primo anno di età.

Sono queste le novità principali emerse dalla riunione della Commissione regionale per i vaccini, illustrate poi dal presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, e dal direttore del dipartimento Salute e benessere sociale della Regione Puglia, Giancarlo Ruscitti.

Il governatore pugliese ha chiarito che “non c’è alcuna epidemia di meningite da meningococco, di nessun tipo, in Puglia. I casi sono pochissimi, assolutamente nella norma e non c’è nessun motivo di preoccupazione. Vorrei ricordare anche che non c’è alcun presupposto affinché tutta la popolazione debba essere vaccinata. Queste vaccinazioni, contro il meningococco B, sono opportune e già consentite ai bambini nel primo anno di vita. Noi le stiamo estendendo anche ad altre categorie”.

In conferenza è stato ricordato il ruolo d’avanguardia della Puglia in tema di vaccinazioni: prima ad offrire gratuitamente la vaccinazione contro il meningococco di tipo C ai nati a partire dal 2006, prima in Italia a offrire la vaccinazione, sempre gratuita, contro il meningococco di tipo C,A,Y,W a partire dal 2011 e prima a offrire il vaccino gratuito contro la meningite di tipo B ai nuovi nati a partire dal 2014.

“In Puglia negli ultimi dieci anni – ha detto Michele Conversano, direttore del Dipartimento prevenzione della Asl di Taranto - abbiamo una casistica bassissima, solo 21 casi dal 2016 di meningite meningococco di tipo B. Le statistiche internazionali ci dicono che le classi di età più a rischio sono quelle tra 0 e 14 anni, anche se la fascia 0-1 è quella maggiormente colpita”.

“Altro aggiornamenti importanti che arrivano dalla commissione regionale vaccini – ha riaggiunto Francesca Zampano, dirigente della sezione Promozione della Salute e del benessere della regione Puglia – riguardano l’introduzione del vaccino contro l’herpes zooster (ci allineiamo al piano nazionale con la coorte 65 anni e i soggetti  a rischio dai 50 anni), l’estensione universale del rotavirus (0-6 mesi) e l’Hpv nove valente (papilloma virus)”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccino anti meningococco di tipo B: gratis per tutti i nati dal 2003 in poi

LeccePrima è in caricamento