Povertà, Valente del M5S al centrodestra: “Cittadini presi in giro”

Il candidato sindaco dei pentastellati interviene su uno dei temi più delicati, il disagio economico e rilancia il reddito di cittadinanza

LECCE – Attacco diretto del M5S al candidato sindaco del centrodestra, Mauro Giliberti. Sul tema della povertà, l’aspirante primo cittadino dei pentastellati, Fabio Valente, non usa giri di parole: “Naturalmente il fenomeno della povertà urbana è talmente diffuso a Lecce che il candidato di centrodestra non può permettersi di trascurare una fetta così ampia di voti, perché la povertà è una questione di voti, per loro. Negli ultimi cinque anni non si sono spesi mai per abbattere le disuguaglianze, bensì hanno preferito spendere fior di quattrini per eventi come l'inaugurazione dell'Apollo e la disastrosa candidatura di Lecce a Capitale della Cultura”.

Valente punta il dito contro l’abitudine tutta politica di battere a tappeto le periferie a ridosso della scadenza elettorale: “Inutile tappezzare di volantini le palazzine di Piazzale Cuneo invitando al dialogo i condomini per risolvere, in periodo elettorale, problematiche che la sua coalizione stessa ha creato. La gente non è stupida, sa bene chi ha di fronte. I leccesi non credono più nelle favole che la sua coalizione racconta da decenni. Abbiamo visitato quelle realtà, abbiamo parlato con quei cittadini: li hanno sviliti, presi in giro per anni e fanno loro visita solo per rastrellare voti”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per il M5S uno strumento valido per sostenere le fasce di popolazione in difficoltà economica è il reddito di povertà, proposto del resto su scala nazionale: “I salotti della Lecce bene li lasciamo a loro, noi ripartiremo dalle periferie il giorno dopo essere stati eletti. Questa è la motivazione che ci spinge ad affermare, con forza, che il centrodestra di Lecce non deve sfruttare lo stato di difficoltà dei leccesi per raccogliere voti, i diritti di quella gente, dimenticata dai Fitto e Perrone, saremo noi a difenderli e garantirli”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trascina la figlia per l'orecchio, i clienti del bar si ribellano e finisce a botte

  • Coronavirus in Puglia: nove positivi, cinque nel Salento fra cui anziano di una Rsa

  • Infezione da Covid-19: sono 56 i casi positivi nel Salento, 6 a Lecce

  • "La moneta da 1 euro non c'è più nel carrello". E lui chiama la polizia

  • Nessuno stupro a Gallipoli: falso allarme, i due appartati prima del collasso

  • Cade dagli scogli in un punto impervio, ferito recuperato con l'elicottero

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento