Sabato, 31 Luglio 2021
Politica

Gasdotto, sale la pressione internazionale. Valutazione ambientale entro l’estate

Dopo le integrazioni prodotte da Tap, gli enti e i soggetti interessati hanno tempo fino al 17 giugno per le osservazioni. Da allora ogni giorno potrebbe essere quello della decisione ministeriale: la partita si gioca sul tavolo diplomatico

LECCE – Da fine giugno a metà settembre. Questa è la finestra temporale durante la quale maturerà la decisione ministeriale sulla valutazione di impatto ambientale del progetto Tap, che intende costruire un gasdotto per portare in Europa, attraverso l’approdo a San Foca, il gas dei giacimenti del Mar Caspio, di proprietà del consorzio multinazionale Shah Deniz II.

La Regione Puglia, dopo il parere negativo emanato nel gennaio scorso, ha due mesi a disposizione per redigere, se lo ritiene, una valutazione tecnica sulle integrazioni proposte da Tap e rese pubbliche il 18 aprile. Il termine decorre dalla ricezione di un’apposita comunicazione ministeriale. Il quadro normativo di riferimento, che è quello poi che scandisce i tempi della querelle, è incardinato negli articoli 23, 24,  25 e 26 del decreto legislativo 152 del 2006 poi modificato nel 2010.

Quella del gasdotto è, a tutti gli effetti, una complicata partita a scacchi che si gioca su più tavoli, primo tra tutti quello internazionale: nelle riunione romana del G7 sulle politiche energetiche, il ministro dello Sviluppo economico, Federica Guida, ha dichiarato, davanti agli interlocutori soprattutto americani e tedeschi che chiedevano una posizione chiara, che l’Italia non si sottrarrà agli impegni presi rispetto all’obiettivo di diversificare gli approvvigionamenti e allentare la dipendenza dalla Russia. E la crisi ucraina non ha fatto altro che innescare un’accelerazione delle trattative economiche e diplomatiche.

Certo è che in Italia anche Putin ha le sue carte da giocare e la scelta del South Stream – il corridoio del gas di fatto alternativo a Tap – potrebbe anche costituire uno strumento di distensione tra Occidente e Russia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gasdotto, sale la pressione internazionale. Valutazione ambientale entro l’estate

LeccePrima è in caricamento