Domenica, 13 Giugno 2021
Politica

Vertice in Regione per le partecipate. Sospesa la mobilità per Salento Energia

L’incontro ha visto la partecipazione dei vertici regionali, della Provincia, di sindacati, amministratori di Alba Service, Axa, Salento Energia e del prefetto Palomba. Sospesa la mobilità per 20 persone, la prossima settimana riunione in prefettura per i lavoratori di Alba Service

Repertorio.

LECCE - Si è concluso poco fa a Bari, nella sede della Regione Puglia, il vertice sulle partecipate della Provincia di Lecce presieduto dal governatore pugliese Michele Emiliano. L’incontro, durato circa quattro ore, è stato convocato per discutere il destino di Alba Service, Salento Energia e Axa e dei loro dipendenti che hanno variamente accusato il colpo della legge Delrio sul riordino degli enti provinciali, subendo i deleteri effetti del taglio delle risorse da dedicare proprio a queste società partecipate.

 All'incontro erano presenti, tra gli altri, l'assessore regionale allo Sviluppo economico Loredana Capone, l'assessore regionale al Lavoro Sebastiano Leo, il prefetto di Lecce Claudio Palomba e il viceprefetto Guido Aprea, il presidente della Provincia Antonio Gabellone e le organizzazioni sindacali e di categoria di Uil, Cisl e Cgil Lecce. Per Salento Energia è intervenuto l'amministratore delegato Maurizio Mazzeo, per Alba Service il presidente dei Revisori dei conti e per Axa un delegato dei vertici. A Bari erano presenti anche i lavoratori delle partecipate partiti da Lecce con due pullman.

"Il primo risultato importante che abbiamo ottenuto, grazie anche al decisivo intervento del prefetto di Lecce - spiega Salvatore Giannetto, segretario generale Uil Lecce, insieme con Antonella Perrone e Piero Fioretti della Uiltucs provinciale - è l'aver scongiurato per il momento la procedura di mobilità per 20 dei 64 dipendenti della Salento Energia i quali, già da lunedì prossimo, sarebbero dovuti rimanere a casa. La sospensione della procedura di mobilità era indispensabile per poter portare avanti la trattativa”.

“Giovedì prossimo - proseguono dalla Uil - si terrà una riunione in prefettura per discutere progetti e prospettive per il futuro della Salento Energia e dei suoi dipendenti. All'incontro parteciperà anche una delegazione della Regione".

Riguarda alla situazione di Alba Service, la prossima settimana ci sarà sempre un incontro mirato in prefettura, nel quale si cercherà di indicare una possibile soluzione a quest'altra delicata vertenza. I 130 lavoratori di Alba Service, è bene ricordarlo, non percepiscono lo stipendio da luglio. "Sindacati e lavoratori - sottolinea Giannetto - non si accontenteranno di soluzioni-tampone. Servono piani industriali seri per traghettare queste aziende fuori da questa drammatica situazione, con l'appoggio e l'aiuto della Regione".

“Nel complesso - concludono dalla Uil di Lecce - il nostro giudizio su questo incontro, se pur interlocutorio, è positivo e il nostro plauso va in particolare alla grande sensibilità dimostrata dal prefetto Claudio Palomba. Ora servono soluzioni concrete e per questo ci auguriamo di vedere sul tavolo, nei prossimi giorni, piani industriali seri che possano salvaguardare davvero il futuro dei lavoratori di queste aziende".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vertice in Regione per le partecipate. Sospesa la mobilità per Salento Energia

LeccePrima è in caricamento