Mercoledì, 16 Giugno 2021
Politica

Via l'Ici per chi affitta a giovani coppie in crisi

Proposta l'esenzione totale per i proprietari che mettono a disposizione gli immobili sfitti, ma a canone agevolato. Pronto anche un pacchetto di 75 mila euro da dividere in bonus per le famiglie

F24_predeterminato

LECCE - Due proposte di agevolazioni sulle imposte locali arriveranno lunedì mattina in Consiglio comunale. Nel primo caso si tratta di una misura che potrebbe portare beneficio, allo stesso tempo, sia alle giovani coppie separate che ai proprietari di abitazioni sfitte. Un colpo al cerchio e uno alla botte, come si suol dire. La seconda iniziativa riguarda un bonus da concedere ai nuclei familiari bisognosi per alleggerire la tassazione, ad esempio, sui rifiuti. Se ne è discusso nei giorni scorsi in commissione Bilancio e le modifiche sono pronte per essere votate nell'assise cittadina.

Il provvedimento di detrazione totale dell'Ici, studiato dal consigliere Gigi Rizzo che è anche il presidente della commissione, è finalizzato a venire incontro alle esigenze di alcuni giovani che, dal momento della separazione, vivono in situazioni di disagio, non potendo essere sostenuti da famiglie abbienti e magari con un mutuo da continuare a pagare. L'idea è quella di invogliare i cittadini che possiedono immobili non locati, a mettere a disposizione le abitazioni per due anni, a canone agevolato, in cambio dell'esenzione dell'imposta sull'immobili che a Lecce è del 9 per mille (sulla prima casa si paga invece solo il 3,2 solo per le abitazioni signorili, le ville e i castelli).

In questo modo è vero che il proprietario incasserebbe meno di quanto teoricamente possibile a prezzi di mercato, ma è altrettanto certo che per un determinato tempo avrebbe un'entrata fissa, oltre alla detrazione. Saranno i servizi sociali del Comune e fungere da mediatori tra l'offerta di immobili e la domanda, attraverso la predisposizione di appositi elenchi che, garantisce Rizzo, dovranno essere giustificati da ragioni oggettive che precludano qualsiasi soluzione di comodo.

Insieme al presidente del Consiglio comunale, Eugenio Pisanò, e del consigliere Vittorio Solero, Rizzo presenterà poi una seconda proposta di modifica al regolamento sulla tassazione. Quella di distribuire dei bonus, per un totale di 75 mila euro, alle famiglie bisognose della città in modo da affrancarle, o alleggerirle, del pagamento dei tributi, come per esempio la tassa sui rifiuti. L'obiettivo dei proponenti è quello di avvicinarsi al modello del quoziente familiare, cavallo di battaglia dell'Udc. I dettagli di entrambe le proposte verranno illustrati questo pomeriggio in conferenza stampa. Lunedì il voto dell'assemblea.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via l'Ici per chi affitta a giovani coppie in crisi

LeccePrima è in caricamento