Martedì, 28 Settembre 2021
Politica Gallipoli

Viabilità, Venneri spinge: altre due rotatorie al Lido

Dopo quella già prevista in piazza Giovanni XXIII, in arrivo interventi per le stradale di Lido San Giovanni e all'incrocio del Peep 3 tra Corso Italia e via Berlinguer. Interventi per 600 mila euro

Dopo quella già prevista dal piano traffico in piazza Giovanni XXIII, in arrivo interventi di razionalizzazione stradale al Lido San Giovanni e all'incrocio del Peep 3 tra Corso Italia e via Berlinguer. Interventi per 600 mila euro

A torto o a ragione, a secondo dei personali punti di vista, è stato spesso ribattezzato il "sindaco dei rondò", in riferimento alle opere stradali realizzate nel corso della sua prima legislatura in particolare all'ingresso nord di via Lecce e su Corso Capo di Leuca. Ora in termini di interventi sulla viabilità, come disciplinato dal nuovo programma delle opere pubbliche 2009-2011, il primo cittadino di Gallipoli, Giuseppe Venneri, preme nuovamente sull'acceleratore, e così nei prossimi anni si realizzeranno in città almeno altre tre rotatorie. Già ampiamente documentata la realizzazione di un nuovo rondò in piazza Giovanni XXIII (l'incrocio semaforizzato principale e nevralgico della cittadina ionica prima di accedere sul centralissimo Corso Roma) già previsto dall'attuazione del Piano del traffico e per il quale è già stato licenziato il progetto definitivo dall'esecutivo comunale con una previsione di spesa di 500 mila euro. La novità invece riguarda altre due realizzazioni pianificate per i prossimi anni e che riguarderanno nello specifico le zone del Lido San Giovanni e l'accesso nella zona di espansione del Peep 3.

La rotatoria prevista nella zona del Lido rientra in un programma più complesso dei lavori di ristrutturazione globale della viabilità nella zona del Lido San Giovanni. In particolare l'intervento affronta le problematiche relative alla realizzazione di un più idoneo collegamento tra il lungomare Galilei che "sfocia" nella zona del Lido, la litoranea sud che segue e la bretella di collegamento con la tangenziale e la statale Gallipoli-Leuca. Il tutto in corrispondenza con l'accesso dell'omonimo stabilimento balneare del "Lido San Giovanni". Opera ovviamente concepita dai progettisti in relazione anche all'intervento di tutela e valorizzazione dell'ambiente marino-costiero della litoranea sud che prevede l'arretramento stesso della litoranea, perseguendo la riduzione dell'impatto antropico sul litorale. Come illustrato in un'apposita conferenza stampa del mese scorso dagli assessori al ramo Giuseppe Barba e Giovanni Pisanello si prevede anche la realizzazione di vie di collegamento alternative, il ripascimento delle dune e la piantumazione delle essenze autoctone e ulteriori interventi per contenere l'erosione con l'ulteriore realizzazione di camminamenti ecosostenibili e percorsi ciclabili. La progettazione dell'intervento è già preceduta da un concorso di idee nazionale e da una serie di incontri concertativi con la popolazione, gli operatori del settore e gli enti preposti al fine di giungere ad una soluzione partecipata del nuovo assetto dell'area costiera a sud della cittadina ionica. Nell'immediato invece nella zona della Baia Verde si punta già alla creazione di un'area di parcheggio a servizio della stessa litoranea sud.


Il tutto dovrebbe anche raccordarsi con gli interventi di completamento degli impianti di pubblica illuminazioni (compresa la realizzazione di interventi di sostituzione di quelli ormai obsoleti) e che nella zona Lido dovrebbero interessare anche via Dante Alighieri, ma non prima dei prossimi tre anni, stando alle previsioni del piano delle opere pubbliche. Per venire incontro invece alle richieste di maggiore sicurezze invocate dai residenti del Peep 3, invece, un'altra rotatoria dovrebbe fare la sua comparsa nell'intersezione della direttrice di via Alezio, sul prolungamento di Corso Italia e la via di accesso alla zona di espansione, ovvero via Berlinguer. Per i due nuovi e futuri rondò del lido e di via Alezio la previsione di spesa complessiva è di 600mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viabilità, Venneri spinge: altre due rotatorie al Lido

LeccePrima è in caricamento