"Vinceremo ricostruendo la Puglia": Fitto presenta il simbolo della lista

Nella conferenza stampa a Bari il candidato della coalizione del centrodestra ringrazia i leader che lo sostengono e apre alla società civile: "Nessuna iniziativa vuota; solo risposte concrete"

In foto: Raffaele Fitto

BARI - Un pumo di buon augurio per gli anni di amministrazione a venire e un slogan che racconta una campagna elettorale dalle idee chiare: “La Puglia domani”.

Questi i punti cardinali della coalizione di centrodestra ricompattata sul nome di Raffaele Fitto: un candidato eccellente, già alla guida delle Regione, che correrà alle prossime elezioni di settembre.

Fitto, politico di lungo corso, già governatore della Puglia dal 2000 al 2005 e ministro per gli Affari regionali nel governo Berlusoni, dal 2008 e 2011, è sostenuto dai principali partiti di centrodestra nazionali.

Il suo ringraziamento, nel corso della conferenza stampa di presentazione del simbolo che si tenuta questo pomeriggio a Bari, è andato subito a loro: Giorgia Meloni, Matteo Salvini e Silvio Berlusconi, per la convergenza nella scelta del suo nome.

“L'asse portante di questa coalizione è una grande alleanza politica tra i partiti, ma abbiamo voluto fare un passo in più, allargando la coalizione e aprendola agli esponenti della società civile. Il messaggio di unità dato dal centrodestra non è casuale: in questi anni abbiamo fatto i conti con divisioni interne. Questa volta partiremo con una consapevolezza nuova: quella di andare a vincere. E vinceremo, perché ci sono tutte le condizioni per poterlo fare”, ha chiosato in apertura.

La campagna elettorale sarà giocata “sulla lettura attenta dei bisogni e dei problemi della nostra regione”.

“Potrei trattenervi qui per ore a parlarvi dei disastri di oggi, dei mancati risultati; potrei elencare drammi e problemi causati dall'incapacità gestionale, ma la nostra campagna elettorale non è tarata sul passato. Piuttosto guarda al futuro. Questa  sarà l'occasione per noi l'occasione per affrontare e sciogliere quei nodi che rischiano di limitare lo sviluppo e la crescita della Puglia”, ha precisato Fitto.

Ed ecco perché la scelta è ricaduta sul pumo: “Si tratta un prodotto tipico della nostra regione, di un simbolo capace di mettere insieme la tradizione, il radicamento alla terra, con la proiezione verso il futuro, con la rinascita che auspichiamo per la Puglia. Vogliamo raccontare la tradizione in chiave moderna, di sviluppo e innovazione”.

Nessuna dietrologia, dunque, e poco spazio alle “iniziative vuote”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“L'obiettivo non è quello di raccontarci i problemi, ma di trovare soluzioni concrete. Ricostruiremo la Puglia partendo dalle cose che realmente si possono fare. Dobbiamo riaffermare la nostra presenza in Europa utilizzando al meglio le nostre risorse: quelle risorse che non ci regala nessuno. Voglio ricordare a tutti, infatti, che noi siamo tra i principali contribuenti europei: i cittadini italiani versano nelle casse europee più di quanto ricevono. Oltre al danno di non utilizzare bene queste risorse si aggiunge la beffa di non saper nemmeno spendere i nostri soldi”, ha concluso l'ex presidente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripresa del virus in provincia di Lecce: 33 i positivi, tra questi bimbo di 4 mesi

  • Costringe il figliastro sordomuto a praticargli sesso orale: arrestato

  • Schianto frontale in moto contro un'auto: muore 54enne, grave una donna

  • Emergenza coronavirus, registrati altri tre casi di positività in provincia di Lecce

  • Covid, dieci casi registrati in Puglia. Sette nella sola provincia di Lecce

  • Covid-19, venti nuovi positivi in Puglia. Quattro in provincia di Lecce

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento