rotate-mobile
Politica

Vito Micunco in Salento per parlare di pace, terra e dignità

Giovedì 6 giugno Alessano e Tricase ospiteranno il candidato della lista Pace Terrà e Dignità, per riportare nell’agenda politica europea il tema della Pace e contrastare la corsa al riarmo a beneficio della cooperazione dei Popoli e del Welfare

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

ALESSANO/TRICASE - Giovedì 6 giugno Vito Micunco, noto per il suo impegno nel socialee per la Pace, sarà ad Alessano e Tricase, come candidato per la Circoscrizione Sud, alle prossime Elezioni Europee, di 'Pace terra e dignità', lista che pone i temi della Pace e della lotta al riarmo al centro del suo programma in vista di una prospettiva di cooperazione tra i popoli, di riapertura dei trattati sul disarmo e della denuclearizzazione militare e civile. Gli appuntamenti per conoscere i punti cardinali del programma elettorale della lista di Michele Santoro, Raniero La Valle e Ginevra Bompiani sono GIOVEDI 6 GIUGNO : AD ALESSANO, IN PIAZZA DON TONINO BELLO ALLE ORE 20.00 A TRICASE, IN PIAZZA G. PISANELLI , ALLE ORE 21.00 Pace Terra Dignità, come hanno spesso sottolineato nelle loro note gli esponenti della lista, nasce per dare voce nelle urne al no alla guerra, un sentimento maggioritario nel Paese ignorato da Parlamento e Governo che continuano ad alimentare conflitti, a drenare risorse verso spese militari a scapito del sociale, in una prospettiva di Terzo Conflitto Mondiale. Pace Terra e Dignità è la lista che si richiama all'articolo 11 della Costituzione Italiana, che recita: "L'Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali." L’8 e il 9 giugno sarà importante che tutti gli elettori esprimano un voto consapevole conoscendo i programmi e chi si accinge a rappresentare l’Italia a livello europeo. “Ho deciso di candidarmi nella lista “Pace Terra Dignità’ – dichiara Vito Micunco -per dare rappresentanza alla volontà di pace della stragrande maggioranza del popolo italiano, a cominciare dalle nuove generazioni e dalle fasce sociali più colpite dalle attuali politiche improntate alla corsa al riarmo e all’interventismo militare. Oggi non c’è parola più scomoda, più controcorrente, più temuta e perfino più sovversiva e rivoluzionaria della parola pace! E ciò semplicemente perché la pace è il contrario della guerra, grazie alla quale i potenti costruiscono il proprio consenso e accumulano le loro fortune. Mi candido perché sono convinto che se rivendicassimo in tanti e tutti insieme il diritto alla pace toglieremmo il sonno ai potenti e affretteremmo l’alba di un nuovo giorno per la povera gente, l’unica vittima certa di ogni guerra, programmata o combattuta che sia!” BIOGRAFIA VITO MICUNCO ha 56 anni, sposato e padre di due figli. Lavora in un’azienda di sviluppo software che divide insieme ad altri due soci e 13 collaboratori. Impegnato nell’associazionismo di promozione sociale, è stato direttore provinciale del Patronato ACLI di Bari, responsabile alla formazione socio-politica delle ACLI provinciali di Bari, ha dato vita al primo banco di abbigliamento solidale a livello locale e ad un banco per la distribuzione di generi alimentari alle persone in difficoltà. Ha ricoperto il ruolo di direttore dell’Ufficio per i problemi sociali e il lavoro della diocesi di Bari-Bitonto. Attualmente è coordinatore del comitato per la pace di Bari e della rete dei comitati per la pace di Puglia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vito Micunco in Salento per parlare di pace, terra e dignità

LeccePrima è in caricamento