Insulti all'Anpi sulla sede di Zei. La provocazione di Lotta Studentesca

Nel pomeriggio affisso un volantino contro l'associazione partigiani che ha promosso marce in tutta Italia contro ogni forma di fascismo

I volantini affissi.

LECCE – Mentre una delegazione di Arci Lecce è a Roma per il 60esimo anniversario dell’associazione, attivisti di Lotta studentesca, movimento universitario vicino a Forza Nuova, hanno affisso uno sprezzante volantino sulla grata che protegge l’entrata del circolo Zei, dietro piazzetta Castromediano.

“Attenzione, disinfestazione. Sabato 27 maggio puzza di vecchio e marcio” recita il testo, con chiaro riferimento alla marcia in programma domani pomeriggio a Nardò nell’ambito della mobilitazione nazionale contri tutti i fascismi promossa dall’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia. Un nastro bianco e rosso è stato legato come a dare l'idea di un intervento in corso.

“Il gesto – recita una nota del comitato territoriale Arci - si pone dunque in aperta contestazione di quella che è una iniziativa collettiva di contrasto alla crescita dei movimenti estremisti di destra nel territorio salentino, segnalando ancor di più l’esigenza di vigilare e mobilitarsi perché tali ideologie violente non trovino alcuna legittimazione nel contesto della nostra democrazia. Come Arci Lecce non possiamo che esprimere la nostra vicinanza all’Anpi e ai membri del direttivo di Arci Zei e rivolgerci alle migliaia di soci Arci in tutto il Salento per invitarli a partecipare alla manifestazione di domani a Nardò, che partirà da via XX settembre alle 16.30”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cocaina e sostanza da taglio disseminate in casa, insospettabile nei guai

  • Fuoristrada sospetto: nel doppiofondo della barca mezza tonnellata di droga dall’Albania

  • Psicosi da Covid-19: falso allarme, ma treno bloccato in stazione a Lecce

  • Rapina un uomo per una collana, ma a 100 metri ci sono i carabinieri: presa

  • Vende l’auto a una donna, poi pretende altri soldi: militari gli tendono un tranello

  • Dopo il tamponamento continua la marcia verso casa senza una ruota

Torna su
LeccePrima è in caricamento