Volumetria e percentuali di rifiuti nella discarica di Galatone: mozione del Pd

I consiglieri provinciali impegna Palazzo dei Celestini ad intervenire presso il servizio ambiente per rivedere l’autorizzazione a scaricare la volumetria prevista di rifiuto inerte riveniente da costruzione, contenente amianto

LECCE – Una mozione sull’impianto di discarica nel Comune di Galatone e sul “caso amianto”: la presentano i consiglieri provinciali del Partito Democratico (Cosimo Durante, Alfonso Rampino, Roberto Schiavone, Gabriele Caputo, Salvatore Piconese) a Palazzo dei Celestini. Nel testo, si ricorda che, con deliberazione 13 dell’11 gennaio 2000 la giunta provinciale aveva autorizzato la ditta individuale Zuccalà Luigi di Galatone, alla costruzione di un impianto di discarica per rifiuti speciali inerti (2^ categoria tipo A) per una volumetria massima di 98mila mc, da ubicarsi nel comune di Galatone  in località “Vignali-Castellino”.

Con istanza del 12 luglio 2001, la stessa ditta, titolare del progetto, aveva chiesto all’allora commissario delegato per l’emergenza ambientale nella Regione Puglia, la voltura del progetto stesso e la richiesta di autorizzazione all’esercizio in favore di  “R.e.i. – Recupero ecologico inerti S.r.L.”, con sede legale in Lecce. Con decreto 88 del 10 agosto 2001 a firma del commissario delegato, la società R.e.i. è stata autorizzata all’esercizio dell’impianto di discarica per rifiuti speciali inerti.

Nel 2003, la Provincia di Lecce provvide alla ridefinizione dei codici di tutti i rifiuti ammissibili nell’interno impianto, ai sensi della decisione 2000/532/Cee e della legge 443/2001; a seguito dell’istanza prodotta in data 26 settembre 2003 dalla società in questione, la Provincia di Lecce, nel 2005, ha approvato il piano di adeguamento della discarica.

Nel 2006, dopo richiesta della ditta R.e.i., la Provincia di Lecce rilasciò il rinnovo all’autorizzazione all’esercizio delle operazioni di smaltimento; nel 2011, poi aveva concesso l’autorizzazione integrata ambientale per una capacità di 86mila mc per il bacino di rifiuti inerti e di 13.500 metri cubi per la vasca destinata a contenere i rifiuti da costruzione comprendenti amianto, imponendo delle prescrizioni tra cui quella di che “l’impianto soddisfi prevalentemente esigenze di conferimento locali e regionali”.

In data 26 giugno 2012, la società R.e.i. ha presentato all’amministrazione provinciale per l’impianto un progetto di ampliamento della discarica monomateriale per rifiuti non pericolosi e variante migliorativa della discarica per inerti, e l’aggiornamento dell’autorizzazione integrata  ambientale per modifica sostanziale dello stesso impianto, per una capacità  volumetrica di 88.886 mc per il bacino dei rifiuti inerti e di 72.363 mc per la sezione destinata a contenere i rifiuti da costruzione contenenti amianto.  

La Provincia di Lecce, nel 2013, ha espresso parere favorevole in merito alla valutazione di impatto ambientale, confermando tra le prescrizioni, il prevalente utilizzo della discarica per esigenze di conferimento locali e regionali. Sulla base degli atti, i consiglieri del Pd evidenziano che non si evince a quanto corrispondano le percentuali di rifiuti tali da soddisfare “prevalentemente esigenze di conferimento locali e regionali” né le motivazioni che possano giustificare un aumento volumetrico tanto consistente della capacità di parte della discarica destinata contenere i rifiuti da costruzione comprendenti amianto, da 13.500  a 72.363 mc.

Il Pd impegna con la mozione il presidente della Provincia ad intervenire presso il servizio ambiente e tutela venatoria, nell’ambito di quanto consentito dalle normative vigenti in materia, affinché si stabilisca la percentuale di materiale che l’impianto in questione può smaltire tale da soddisfare “prevalentemente esigenze di conferimento locali e regionali”; si valuti la possibilità e la percorribilità di rivedere, in autotutela, l’autorizzazione a scaricare in discarica una volumetria di 72.363 mc di rifiuto inerte riveniente da costruzione, contenente amianto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Furgone sbanda, finisce contro l’albero e prende fuoco: un ragazzo in coma

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Violenze durante il sonno, a processo il padre adottivo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento