menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ztl per 18 ore, Zona 30 e sensi unici eccetto bici: novità dal primo maggio

Pubblicata l'ordinanza che disciplina anche i nuovi orari di accesso: tre mesi di tempo per recepire le modifiche, rinnovare i permessi e adeguare la segnaletica

LECCE - Dal primo maggio l'estensione della zona a traffico limitato nel centro storico sarà di 18 ore: detto altrimenti, l'accesso libero della auto sarà consentito dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19 dei giorni feriali e, ovviamente, solo lungo le direttrici che attualmente sono già percorribili senza autorizzazione dalle 7 alle 21, dal lunedì a al sabato.

La relativa ordinanza del dirigente del settore Mobilità è stata pubblicata oggi e con essa il regolamento per l'accesso, la circolazione e la sosta nelle ztl, è da considerarsi in vigore. Si concedono tuttavia tre mesi di tempo per adeguarsi alle modifiche introdotte, il rinnovo dei permessi per i residenti per gli altri aventi diritto e la richiesta di autorizzazioni ex novo per le categorie incluse per la prima volta nel provvedimento (in modalità on line a questo link). Sono state introdotte altre novità rispetto al passato: tutto il centro storico diventa Zona 30 (riferito al limite di velocità) e sono istituiti dei sensi unici eccetto bici. Entro il 30 aprile si dovrà provvedere all'adeguamento della segnaletica. Infine, i genitori degli alunni delle scuole primarie che hanno sede nel perimetro delle ztl, inoltre, possono richiedere un permesso valido dalle 7 alle 9 e dalle 12 alle 14.

"Il nuovo regolamento è stato approvato a luglio del 2020 - ha ricordato l'assessore alla Mobilità sostenibile, Marco De Matteis - dopo un lungo lavoro di concertazione e condivisione con i residenti e le associazioni di categoria dei commercianti, che ringrazio, che ci ha consentito di recepire numerose osservazioni e proposte. Per questo il prossimo primo maggio sarà la città tutta a fare un passo avanti per migliorare la vivibilità del centro storico, e proteggerlo dal sovraffollamento automobilistico. È una iniziativa che sono sicuro produrrà benefici anche per il commercio e l'economia del centro storico, sostenendone la ripartenza. Ai residenti e alle categorie che entrano in ztl con l’automobile per effettive necessità, sarà consentito di farlo, trovando parcheggio con più facilità in quanto i posti auto non saranno occupati impropriamente".

L'esponente della giunta ha ribadito gli impegni dell'amministrazione nella direzione di un alleggerimento del carico veicolare: "In linea con quanto fatto negli ultimi anni, il Comune continuerà a garantire alternative sostenibili all'automobile, servizi di trasporto dai parcheggi gratuiti di interscambio, servizi di sharing mobility. Ringrazio anche le associazioni che rappresentano i numerosi cittadini leccesi che si muovono in bicicletta: anche loro hanno contribuito a questa svolta che consente alla città di muovere il primo passo verso un centro storico più vivibile e sostenibile, con politiche della mobilità adeguate ad una città d'arte”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento