rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Salute

Dopo la denuncia dei disagi nella farmacia del vecchio Fazzi, Adoc incontra vertici Asl

Lunghe code per pazienti oncologici, locali e orari inidonei. Questi i disagi lamentati dall’associazione dei consumatori che, nelle scorse ore, si è seduta al tavolo con la dirigenza sanitaria. Asl ha assunto l’impegno di azioni immediate

LECCE – Dopo la denuncia relativa ai disagi subiti dagli utenti della farmacia dell’ex “Vito Fazzi” di Lecce, l’Associazione per la difesa e l'orientamento dei consumatori incontra i vertici della Asl. Un confronto al quale hanno preso parte il commissario Stefano Rossi; Simona Maddalo, dirigente e responsabile della farmacia territoriale del Distretto sociosanitario di Lecce e Alessandro Presicce, avvocato e presidente di Adoc. Al tavolo, presso la direzione generale dell’Azienda sanitaria, si è discusso della situazione emersa nelle scorse settimane circa ii disagi subiti da pazienti. I quali, per seguire un piano terapeutico di lungo periodo prescritto dal loro medico, sono costretti a rivolgersi alla Farmacia del Poliambulatorio ex Fazzi.

Il tutto tra lunghe file, locali di attesa non idonei e orari di apertura piuttosto ridotti. Durante l'incontro, la dirigenza Asl ha ammesso le problematicità evidenziate e ha preso l'impegno di migliorare il servizio, pur nella carenza di personale e di risorse che sconta l’attuale sistema sanitario. Dovrebbe essere disposta a breve l'apertura pomeridiana, almeno per qualche giorno alla settimana, e sarà migliorata la logistica dell'accesso al plesso, giudicato inidoneo al servizio, ma  per il momento senza possibilità di collocazione alternativa.

Quanto alle code, previo screening delle necessità dell'utenza per età, domicilio, condizione lavorativa e patologie, i vertici sanitari hanno garantito che potenzieranno la consegna a domicilio dei farmaci, come già utilmente era stato sperimentato durante la pandemia. L'incontro si è chiuso con l'impegno a migliorare il servizio e a monitorare la situazione. “Adoc si dichiara soddisfatta di questo modus operandi e del dialogo aperto con la Asl e continuerà, con l'aiuto dei cittadini, a tener viva l'attenzione sulla tematica segnalata”, ha dichiarato l’avvocato Presicce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo la denuncia dei disagi nella farmacia del vecchio Fazzi, Adoc incontra vertici Asl

LeccePrima è in caricamento