Ambulatori e idromoto nei punti "caldi" del Salento: Asl attiva la rete sanitaria

Attivati 22 presidi sanitari sui due versanti della costa; 3 le idro-moto in servizio e 6 ambulanze aggiuntive per mettere in sicurezza bagnanti, turisti e residenti

In foto: idro-moto della Asl di Lecce

LECCE – L’estate 2018 è al sicuro: la Asl di Lecce, al netto dei ritardi registrati nella stipula delle convenzioni con le associazioni di volontariato, anche quest’anno è riuscita a coprire l’intera costa salentina.

Sono già attivi, infatti, 22 presidi sanitari che offriranno assistenza medica a bagnanti, turisti e residenti fino alla metà di settembre.

Tutti i punti nevralgici del turismo locale ospiteranno gli ambulatori attivati dall’azienda sanitaria: 5 nell’area di Gagliano del Capo (Torre San Giovanni, Torre Vado, Santa Maria di Leuca, Tricase e Lido Marini); 4 quelli per Gallipoli (Mancaversa, Torre Suda e i due di Gallipoli, Centro Storico e Vecchio Ospedale).

Tre ambulatori a testa per i distretti di Nardò (Torre Lapillo, Sant’Isidoro e Santa Maria al Bagno), Lecce (Torre Chianca, San Cataldo e Frigole) e Poggiardo (Andrano, Castro e Santa Cesarea Terme-Vitigliano), mentre a Martano ne sono presenti due (San Foca e Torre dell’Orso) e uno per Campi (a Casalabate) e Maglie (a Otranto).

Sono 8 quindi, su 10 totali, i distretti socio sanitari interessati dal dispiegamento di queste risorse aggiuntive nelle zone “calde” del Salento chiamate a fare i conti, come ogni estate, con gli imponenti numeri del turismo balneare.   

I presidi estivi, lo ricordiamo, garantiscono il trattamento dei casi non urgenti o poco critici, quindi i codici bianchi e verdi, per un numero di ore variabile da un minimo di 4 ad un massimo di 12. Gallipoli è l’unica località a mantenere, nel centro storico, una postazione h24.

L’obiettivo è quindi quello di assicurare l’assistenza primaria per evitare che i pazienti si riversino sui Pronto Soccorso degli ospedali locali, ingolfando il lavoro già complesso dei sanitari.

Le aree rimaste “scoperte” potranno comunque contare su 6 ambulanze in più, collegate con la centrale operativa del 118, provviste di autista e soccorritore ed in servizio 24 ore su 24. Il servizio di emergenza è fornito da associazioni di volontariato convenzionate con la Asl e sarà anch’esso attivo sino al 15 settembre. Le ambulanze sono dislocate sul versante Ionico e su quello Adriatico.

Il soccorso in mare è invece garantito da 3 idro-moto che stazionano nelle marine di Casalabate, Torre dell’Orso e Torre San Giovanni, esattamente come è avvenuto durante la stagione 2017.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Abbiamo fatto uno sforzo importante per offrire ai leccesi e ai tanti turisti che affollano il Salento nei mesi estivi una rete suppletiva di servizi sanitari di base e di emergenza capace di garantire risposte adeguate e rapide – ha commentato il numero uno di via Miglietta, Ottavio Narracci -. Riuscire a farlo su uno sviluppo costiero di oltre 220 chilometri, tra due mari e con una domanda di sanità che d’estate cresce notevolmente, rende l’idea del forte impegno profuso dall’azienda sanitaria, dalle sue strutture e da tutto il suo personale al servizio della sicurezza e della salute delle persone”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento