Nel Salento nasce l’Aisas: esperti insieme per la salute, l’ambiente e la società

All’associazione no profit potranno aderire liberamente i cittadini: sarà presentata nel pomeriggio di venerdì 7 giugno, a Lizzanello

Foto di repertorio.

LIZZANELLO – La medicina a braccetto con la psicologia, la sociologia e la comunità. Anche nel Salento nasce l’Aisas, l’Associazione italiana salute ambiente e società. Si tratta di una giovane organizzazione no profit, nata con le idee ben chiare: quella di tutelare l’ambiente, innanzitutto. Tra gli obiettivi, anche quello di proteggere la salute di tutti tutelando il futuro delle nuove generazioni;  favorire, stimolare, promuovere la ricerca e lo sviluppo sociale, culturale ed economico del Salento nel mondo.

I componenti dell’associazione si presenteranno al pubblico venerdì 7 giugno, a Lizzanello, in via De Gasperi 22. A partire dalle 18, presso la sede dell’Aisas, ognuno potrà portare le proprie idee per poter contribuire ad elaborare, promuovere e realizzare progetti di solidarietà sociale ,educativi e culturali rivolti alla popolazione, soprattutto ai giovani nelle varie fasi della crescita.

Un team di esperti, con la partecipazione dei cittadini e delle associazioni che vorranno aderire al progetto,  iintercetterà infatti  tutte le problematiche che mettono a repentaglio la salute delle fasce più giovani: abuso di alcool, bullismo, cyberbullismo, isolamento da abuso di mezzi elettronici, depressione.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco in contromano, causa incidente con una vittima: conducente in arresto

  • Tallonano la Punto, poi il colpo di pistola per far scendere la vittima

  • Cade da un'altezza di dieci metri praticando il parkour: 16enne in gravi condizioni

  • Paura sulla statale: perde il controllo e si schianta contro guardrail e albero

  • Suv scorrazzano tra studenti e bagnanti. E si tenta di deviare lo sbocco a mare dell'Idume

  • Dalla perquisizione della vettura spunta la droga: coppia di fruttivendoli nei guai

Torna su
LeccePrima è in caricamento