rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Salute Galatina

Donato un defibrillatore e ora si studia un’app per localizzare quelli disponibili

L'elargizione dell'associazione Ricordare e sorridere a favore del Comune di Galatina, in occasione del terzo Memorial Andrea Santoro, spentosi a soli 40 anni a causa di un arresto cardiaco

GALATINA - Domenica 26 maggio in occasione del 3° Memorial Andrea Santoro, i ragazzi dell’associazione Ricordare e sorridere hanno donato un defibrillatore al Comune di Galatina. All’evento erano presenti il sindaco Fabio Vergine, la vicesindaca Maria Grazia Anselmi e il consigliere comunale Pierluigi Mandorino.

Non è certo la prima volta che l’associazione effettua simili donazioni. Anzi. Avviene ormai ogni anno, nel corso della giornata dedicata alla memoria di Andrea Santoro, scomparso a soli 40 anni nel 2021 proprio a causa di un arresto cardiaco. L’obiettivo di Ricordare e sorridere, dunque, è proprio quello di raccogliere fondi per l’acquisto di defibrillatori e strumenti salvavita in generale, tanto che in tre anni ne sono stati donati ben cinque a diversi enti territoriali.

RICORDARE E SORRIDERE 1

“L’associazione – spiega Chiara Santoro, presidente dell’associazione – ha un progetto ambizioso. Non è sufficiente fornire gli strumenti di primo soccorso se contestualmente non vi è un mezzo che permetta di localizzarli e non ci sono cittadini in grado di utilizzarli. Andremo avanti con una campagna di formazione e prevenzione tra i più giovani – aggiunge – e con la creazione di un’app gratuita che permetta la localizzazione a tutti ed altre implementazioni che stiamo studiando”.

I componenti dell’associazione, insomma, guardano già al futuro e hanno attivato la macchina organizzativa per raggiungere gli obiettivi prefissati nel minor tempo possibile.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donato un defibrillatore e ora si studia un’app per localizzare quelli disponibili

LeccePrima è in caricamento