Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Video | Dea, consegnati i lavori della nuova struttura sanitaria del capoluogo

 

LECCE - Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha partecipato oggi a Lecce alla cerimonia della consegna dei lavori riguardanti la nuova struttura sanitaria, alla presenza, fra gli altri, anche del direttore generale dell'Asl salentina, Rodolfo Rollo. Non una vera e propria inaugurazione, ovviamente, ma l'inizio di una serie di procedure verso l'attivazione, come ha sottolineato anche Paolo Pellegrino, consigliere regionale e delegato per l'edilizia sanitaria. A breve, dunque, inizieranno i trasferimenti dei reparti, a partire da Radiologia.  

Il Dea, ovvero Dipartimento di emergenza e accettazione del “Vito Fazzi” di Lecce, è costato 75milioni e 400mila euro. Si tratta di un edificio di 52mila metri quadrati di superficie coperta su cinque piani, di cui due interrati, costruito con 160 pilastri isolatori e antisismici, dotato di capacità di produrre energia da fonti rinnovabili, con stanze per la degenza dotate di tv e bagno e curate nei dettagli.

Sono previsti un pronto soccorso con quattro sale di Trauma Center, Traumatologia e Ortopedia con un percorso d’emergenza per i traumi maggiori e i politraumi, Camera Iperbarica e Diagnostica per immagini con un “pacchetto” di apparecchiature e grandi macchine d’avanguardia. Sono state realizzate dodici ultra moderne sale operatorie allestite in un blocco operatorio adiacente all’Area chirurgica.

Su un unico livello è ospitato il “Centro cuore”,  dotato di una sala di Elettrofisiologia, due sale angiografiche e una sala operatoria integrata dove è possibile effettuare diverse tipologie di interventi di cardiochirurgia e procedure interventistiche mini-invasive.  Completano il ventaglio di funzioni tipiche legate all’emergenza-urgenza: l’Area Cerebrale, con Neurologia, Neurochirurgia e Stroke-Unit, e l’Area Chirurgica, con la Chirurgia Generale, Toracica e Maxillo-Facciale.

Potrebbe Interessarti

Torna su
LeccePrima è in caricamento