Copertino, l'ospedale pronto per gestire pazienti nella fase post acuzie

Ambienti sanificati, sanitari e resto del personale sottoposti a tampone. Previsti servizio rianimatorio e radiologia con Tac

COPERTINO - L’ospedale San Giuseppe da Copertino ha incominciato ad accogliere pazienti con infezione Covid-19 nella fase post acuzie. Lo ha annunciato l’Asl di Lecce con una nota. Interamente sanificato il plesso e il personale sanitario e gli operatori impiegati nella struttura sono stati sottoposti a tampone. Tutto pronto, dunque, come previsto dalla programmazione regionale, perché nella struttura siano trasferiti i pazienti che hanno già fatto almeno una, due settimane di cura in ospedali provvisti di un reparto di malattie infettive e di rianimazione. Il tutto, spiega l’Asl, per migliorare le condizioni generali di salute prima della dimissione definitiva.

Presso l’ospedale di Copertino è stato studiato un percorso di cura e assistenza che parte dall’accoglienza dei pazienti, passa per la degenza e si completa con la dimissione, inclusa la dimissione protetta presso il domicilio. La struttura garantisce anche un servizio rianimatorio in per eventuali, improvvisi, aggravamenti, un servizio di radiologia con Tac e un laboratorio di patologia clinica. La struttura sarà in collegamento costante con l’ospedale di riferimento che è il Vito Fazzi e in particolare con il Dea.

Sempre nella struttura, i servizi medici saranno garantiti da un’equipe multi professionale formata da medici internisti, cardiologi, geriatri, medici di terapia intensiva, rafforzata con la presenza di un medico infettivologo. L’assistenza al paziente sarà garantita da infermieri e oss.

“I pazienti saranno costantemente monitorati e rimarranno qui fino alla remissione completa dell’infezione”, ha detto il direttore generale Rodolfo Rollo che ha rivolto un ringraziamento a tutti i dipendenti coinvolti. “Voglio ringraziare i medici, gli infermieri, gli oss, Sanitaservice e tutti coloro che hanno affrontato con professionalità una condizione di emergenza inedita. L’ospedale di Copertino in pochi giorni è stato in grado di rialzarsi, riorganizzarsi e di mettersi a disposizione del nostro territorio per il contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, grazie ad un lavoro di squadra. Il resto sarà valutato dai cittadini nei prossimi giorni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • “L’eredità”, il concorrente leccese batte il record di puntate da vincitore

  • Mauro Romano, chiuse le indagini sull’ex barbiere: sequestro di persona

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • Scampato a un agguato con Kalashnikov, accoltella un uomo per motivi di viabilità

  • Debito di droga si trasforma in incubo: lo minacciano davanti al nipote, tre in manette

Torna su
LeccePrima è in caricamento