Ancora disagi tra i pazienti salentini: due Tac nuovamente fuori uso

Nuovi disservizi a causa di apparecchi guasti a Gallipoli e Galatina. Nella Città Bella atteso un pezzo di ricambio dall’estero

Foto di repertorio.

LECCE  - Nuovi disagi e disservizi nella sanità salentina: nonostante le lamentele e la successiva manutenzione degli apparecchi per la Tac negli ospedali del Tacco, i dispositivi tornano ad essere fuori uso. Accade sia nel nosocomio “Santa Caterina Novella” di Galatina, dove il dispositivo diagnostico sarebbe addirittura non funzionante dal 15 luglio scorso, così come al “Sacro Cuore di Gesù” di Gallipoli.

Nella Città Bella, la macchina per effettuare la tomografia assiale computerizzata sarebbe stata sistemata, per poi rompersi lo scorso 24 luglio. Esattamente come accaduto i primi giorni di quello stesso mese quando i pazienti che avevano riservato il giorno dell’accertamento medico sono stati dirottati tutti al “Vito Fazzi” di Lecce, intasando la trafila delle prenotazioni.

Dalla Asl di Lecce, intanto, fanno sapere che almeno per l’ospedale della Città Bella si è in attesa di un pezzo di ricambio che giungerà in settimana, o così si spera, dall’estero. Giorno per giorno, dunque, il personale sanitario e amministrativo provvederà ad avvisare i pazienti muniti di prenotazione, i quali saranno poi richiamati una volta riparato definitivamente il guasto.

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

  • Molteplici benefici per chi cammina in riva al mare

I più letti della settimana

  • Spaccio di cocaina nella "movida": 13 arresti e quattro locali rischiano la chiusura

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Briatore scatenato su Instagram: “A Gallipoli mandano via gli yacht”

  • Scontro frontale tra due auto: 4 feriti. Coinvolta anche un’autocisterna

  • Scu, droga a fiumi e spari nella notte: in 46 rischiano il processo

Torna su
LeccePrima è in caricamento