menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio: l'ospedale "Fazzi" di Lecce

Foto di repertorio: l'ospedale "Fazzi" di Lecce

Disinfezione e dispositivi di protezione: la Asl è pronta all'allerta coronavirus

Il direttore Rollo ha mobilitato Sanitaservice: già distribuite le attrezzature nei presidi sanitari e nelle guardie mediche; una squadra è pronta per la disinfezione dei luoghi

LECCE – L'allerta per la possibile diffusione del coronavirus, dopo i numerosi casi accertati nel Nord del Paese, è scattata anche nel Salento. La Asl di Lecce si è attivata per giocare in anticipo e prevenire i rischi della diffusione del temuto virus in ambito sanitario.

Il direttore generale Rodolfo Rollo ha già dato indicazioni precise sia rispetto alla necessità di proteggere gli operatori sanitari, sia riguardo all'opportunità di disinfestare i presidi sanitari nel caso di emergenza.

La prima direttiva della Asl risale a pochi giorni addietro e riguarda proprio i dispositivi di protezione individuali. Parliamo chiaramente di tutte quelle attrezzature che devono essere indossate dal lavoratore a scopo preventivo, così come previsto, peraltro, dal testo unico della sicurezza sul lavoro.

La società in house ha già iniziato la fornitura dei dispositivi come mascherine, guanti, tute e non solo. Una squadra di operatori di Sanitaservice Lecce si è recata, infatti, presso il presidio territoriale di Maglie e presso la farmacia del presidio di Poggiardo per ritirare le attrezzature che sono state distribuite in tutte le guardie mediche.

Un'altra squadra si è recata presso la farmacia del presidio di Campi Salentina per ritirare altri dispositivi da consegnare alle altre strutture mediche del territorio distrettuale. Le altre strutture sanitarie sono già dotate dei dispositivi, consegnati da altri gruppi di operatori di Sanitaservice.

Con una seconda direttiva Rollo ha disposto che la società in house debba urgentemente istituire una squadra dedicata agli interventi di "alta disinfezione" dei presidi sanitari dove si siano riscontrati casi di coronavirus. E la Sanitaservice ha risposto alla chiamata, istituendo il servizio di "alta disinfezione". Contemporaneamente, attraverso apposito avviso, ha individuato 8 operatori della categoria A che presteranno servizio 24 ore al giorno, su turni. L'obiettivo è quello di attivarsi in modo tempestivo, in caso di necessità, e garantire la disinfezione dei luoghi interessati dal Covid-19.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento