Salute

Spasticità e disturbi del movimento: il trattamento con la tossina botulinica

Due gli ambulatori della Asl attivi, a Nardò e Poggiardo, ma a breve ripartirà anche quello dell'ospedale di Galatina. I contatti per prenotare una visita

LECCE - Sono due gli ambulatori Asl attualmente attivi per il trattamento della spasticità e di altri disturbi del movimento: si trovano a Nardò e Poggiaro ma preso anche quello dell'ospedale di Galatina riprenderà le attività. 

Si tratta di centri che somministrano tossina botulinica nell'ambito di un programma riabilitativo individuale che include anche la progettazione e prescrizione di ausili complesso, ortesi e tutori, e il trattamento riabilitativo neuromotorio con presa in carico ambulatoriale. In questo modo si ottengono migliori risultati in termini di riduzione delle conseguenze della spasticità (dolore, retrazioni mio-tendinee, calcificazioni periarticolari, lesioni da decubito e macerazione della cute), di recupero neuromotorio, di riduzione della disabilità e anche dell'onere in carico al care giver che spesso è un membro della famiglia. Evidenti anche le ricadute positive sulla spesa per farmaci e presidi socio sanitari. Infine si è riscontrato grazie al trattamento riabilitativo intensivo un beneficio maggiore e più duraturo dopo l'inoculo della tossina botulinica.

La responsabile dell'ambulatorio per il Distretto socio sanitario di Nardò è la dottoressa Cristina Maria Del Prete. In 24 mesi, dalla primavera del 2019 alla scorsa estate, sono stati presi in carico 168 pazienti affetti da esiti di malattie neurologiche, alcuni dei quali provenienti anche dai territori delle Asl di Brindisi e Taranto. Attualmente sono in carico 10 pazienti dell'area Nord della Asl di Lecce, affetti da Slae da altre malattie neurodegenerative, afferenti alla Rete Aziendale Territoriale delle Malattie Neurodegenerative; a questi pazienti, in trattamento per Scialorrea incoercibile, viene periodicamente somministrata a domicilio mediante infiltrazione nelle ghiandole salivari parotide e sottomandibolare. Una visita all'Ambulatorio della Tossina Botulinica - situato al 3° piano scala B del Pta di Nardò - si prenota con indicazione al trattamento mediante Tossina botulinica rilasciata da uno Specialista Fisiatra o Neurologo chiamando il numero 0833 568431 (Presidio Riabilitativo Distrettuale di Nardò) il lunedì e il giovedì dalle 9 alle 13.

Il primo ambulatorio territoriale della Tossina botulinica in Asl Lecce è stato istituito a Poggiardo nel dicembre del 2014. Ha finora trattato 400 pazienti che dopo il trattamento con Tossina botulinica intraprendono uno specifico percorso riabilitativo. Una visita all'Ambulatorio della Tossina Botulinica del Pta di Poggiardo si prenota con indicazione al trattamento mediante Tossina botulinica rilasciata da uno Specialista Fisiatra chiamando il numero 0836 908323 o 0836 908387 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13.
Responsabile dell'Ambulatorio è il dottor Fabrizio Ciullo.

Dopo lo stop causato dalla pandemia, è in fase di riattivazione anche nell'ospedale di Galatina il trattamento mediante Tossina botulinica. L'ambulatorio dedicato - il cui responsabile è il dottor Giuseppe Sardanelli - opera all'interno del Reparto di Medicina Fisica riabilitativa. Si rivolge a pazienti affetti da spasticità focale con interessamento dell'apparato locomotore ai quattro arti e disturbi del movimento in esiti di patologie neurologiche in età adulta ed evolutiva. Si accede con richiesta del medico di medicina generale o altro specialista con impegnativa per "visita fisiatrica per trattamento spasticità" prenotabile tramite Cup con formula di agenda esclusiva. Per informazioni 0836 529632, dal lunedì al venerdì dalle 11.30 alle 12.30.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spasticità e disturbi del movimento: il trattamento con la tossina botulinica

LeccePrima è in caricamento