Giovedì, 28 Ottobre 2021
Salute

Dose booster del vaccino: precedenza agli anziani e al personale delle Rsa

L'assessore Lopalco: "Si avvia una nuova fase del piano vaccinale: dallo sprint alla maratona". E la Asl di Lecce rende noti gli aggiornamenti di aperture e orari dei punti vaccinali salentini

LECCE – Tutto pronto per la terza dose del vaccino anti-covid in Puglia. Lo ha reso noto il dipartimento regionale delle Politiche per la salute che ha diffuso una circolare con le indicazioni operative per la somministrazione.

“Si avvia una nuova fase del piano vaccinale che possiamo definire come il passaggio dallo sprint alla maratona – ha spiegato l’assessore alla Sanità, Pier Luigi Lopalco -. L’esperienza maturata nei mesi scorsi, e che ha portato la Puglia ai vertici delle coperture vaccinali, ora servirà a rendere questa vaccinazione strutturale e sempre più integrata con le altre importantissime vaccinazioni offerte dal servizio sanitario regionale a partire da quella influenzale che partirà nelle prossime settimane”.

Il direttore del dipartimento salute, Vito Montanaro, ha spiegato che per l’estensione delle indicazioni ministeriali sulla somministrazione della dose “booster” il servizio sanitario regionale dovrà garantire la somministrazione della dose aggiuntiva nel più breve tempo possibile e, comunque, non oltre il 15 ottobre prossimo.

Lo stesso ministero della Salute ha fornito indicazioni specifiche per l’avvio della campagna di somministrazione della dose “booster” a favore delle seguenti categorie: le persone over 80 e il personale e gli ospiti dei presidi residenziali per anziani.

La terza dose deve essere somministrata dopo almeno sei mesi dall’ultima dose. In particolare per la somministrazione della dose booster agli over 80 la Regione conferma le precedenti indicazioni operative e quindi i soggetti in Adi/Adp e per i soggetti non deambulanti, verrà somministrata dai medici di medicina generale presso il domicilio dell’assistito; per i soggetti deambulanti, dai medici di medicina generale presso i propri studi o presso struttura individuata all'interno dell'associazione, ovvero presso i Punti vaccinali di popolazione attivati dall’Asl territorialmente competente; per i soggetti deambulanti, dai medici Asl già impegnati nelle attività vaccinali presso i Punti vaccinali di popolazione nonché dai farmacisti abilitati alla somministrazione presso le farmacie pubbliche e private convenzionate con il servizio sanitario nazionale insistenti nel territorio di Puglia, aderenti all’accordo nazionale.

L’accesso alla vaccinazione avverrà mediante prenotazione da effettuarsi presso gli sportelli Cup Asl o  per mezzo del sito “lapugliativaccina” nonché presso la rete delle farmacie private e pubbliche convenzionate, per le vaccinazioni da effettuarsi presso i Punti vaccinali di popolazione Asl da parte dei medici Asl e per quelle da effettuarsi presso le farmacie private e pubbliche convenzionate;mediante chiamata attiva da parte delle aziende sanitarie Locali, utilizzando i dati di contatto già forniti dagli assistiti in fase di prenotazione e/o di somministrazione delle dosi precedenti; mediante appuntamento fissato direttamente dal medico di medicina generale per i propri assistiti, nel caso di vaccinazione presso il proprio studio o presso il punto vaccinale di popolazione Asl di riferimento.

Per quanto riguarda la somministrazione della dose al personale e agli ospiti delle Rsa si conferma che i direttori delle aziende sanitarie locali devono assicurare che presso i Punti vaccinali delle strutture, sia assicurata la somministrazione della dose “booster”.

A tal fine, i direttori dei Servizi igiene e sanità pubblica dei dipartimenti di Prevenzione devono provvedere ad acquisire gli elenchi aggiornati degli ospiti e degli operatori.

Inoltre la circolare dà indicazioni sulle vaccinazioni in gravidanza e allattamento e per la copertura vaccinale della popolazione generale. Il ministero della Salute ha raccomandato la vaccinazione anti Covid-19 con vaccini a mrna in favore delle donne in gravidanza nel secondo e terzo trimestre; relativamente al primo trimestre, la vaccinazione può essere presa in considerazione dopo valutazione dei potenziali benefici e dei potenziali rischi con la figura professionale sanitaria di riferimento e anche in favore delle donne che allattano, senza necessità di sospendere l’allattamento.

Per quanto riguarda la copertura vaccinale per la popolazione generale, i direttori delle Asl devono assicurare il conseguimento dell’obiettivo nazionale rappresentato dalla copertura di almeno l’80 percento, da garantirsi per tutte le fasce d’età e, pertanto, devono assicurare la prosecuzione dell’offerta vaccinale per tutte le categorie di persone non ancora vaccinate, con priorità per le categorie di persone fragili e per quelle delle fasce per le quali in Puglia non si è ancora raggiunto l’obiettivo minimo sopra indicato, in ragione della situazione rilevabile dal sito nazionale https://www.governo.it/it/cscovid19/report-vaccini/ .

Le aperture dei centri vaccinali

Intanto continua la campagna vaccinale nella Asl di Lecce. L'azienda sanitaria ha reso noti gli orari di apertura dei Punti vaccinali, distretto per distretto, validi dal 4 ottobre 2021.

Ecco l'elenco: a Campi Salentina è attiva la struttura Città del libro in via Eduardo De Filippo (zona artigianale) dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.30 alle 13.30. L'apertura pomeridiana è dal lunedì al mercoledì, dalle ore 15.30 alle18. I giorni di chiusura sono il sabato e la domenica. Il punto vaccinale nella zona artigianale è attivo fino alla fine di ottobre; dal 1° novembre il punto vaccinale verrà riattivato nel Pta di Campi (ex ospedale).

A Casarano la sede deputata è quella del Palazzetto dello sport, nel complesso Euroitalia, dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 13.30. I giorni chiusura sono il sabato e la domenica. Il punto vaccinale nel Complesso euroitalia è attivo fino alla fine di ottobre e  dal 1° novembre verrà riattivato nell'ospedale di Casarano.

A Gagliano del Capo è attivo il Pta nell'ex dialisi al I piano di via San Vincenzo, 5 dal lunedì al sabato, dalle 8.30 alle 13.30 e dal lunedì al venerdì dalle ore 14.30 alle 17.30. Il giorno di chiusura è la domenica.

A Galatina è attivo il Centro polivalente comunale di viale Don Bosco, il lunedì e il mercoledì dalle 8.30 alle 13.

L'apertura pomeridiana è il lunedì dalle 15 alle 17. I giorni di chiusura sono il martedì, giovedì, venerdì, sabato e domenica.

A Gallipoli il centro è attivo nella palestra del Liceo Scienze Umane “Q. Ennio” di via Torino, dal lunedì al sabato, dalle 8.30 alle 13.30. L'apertura pomeridiana è il martedì e giovedì dalle ore 15 alle 19.30. Il giorno di chiusura è la domenica. Il punto è attivo fino alla fine di ottobre e successivamente verrà individuata una nuova sede.

A Lecce il punto di riferimento è la Caserma Zappalà, aula “F. Baracca”, in via Massaglia (ingresso viale Grassi). Il punto è attivo fino al 17 ottobre dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 13.30. L'apertura pomeridiana è il martedì e giovedì dalle ore 15 alle 18. I giorni di chiusura sono il sabato e la domenica.

Nel capoluogo, lo ricordiamo, è ancora attivo anche il centro nel museo Sigismondo Castromediano, viale Gallipoli, dal lunedì al sabato, dalle ore 8.30 alle 13.30. L'apertura pomeridianaè dal lunedì al venerdì, dalle ore 14 alle 18.  Il giorno di chiusura è la domenica.

La Asl fa sapere che dal 18 ottobre a Lecce sarà attivo un solo punto presso il Museo Castromediano.
A Maglie il centro si trova presso l'edificio comunale “Mercato delle idee” in via Leonardo da Vinci, angolo Via Trento, Muro Leccese, dal lunedì al venerdì: 8.30-13.30 Giorni chiusura: sabato e domenica

Il punto è attivo fino all'8 ottobre; dal 9 ottobre il punto vaccinale verrà riattivato nel Pta di Maglie (ex ospedale).

A Martano è attiva la residenza sociosanitaria comunale di via Rita Levi Montalcini il martedì, giovedì e sabato dalle 8.30 alle 13. L'apertura pomeridiana è il martedì e il giovedì dalle 15 alle 18. I giorni di chiusura sono il lunedì, mercoledì, venerdì e domenica.

A Nardò è attivo lo stabile della zona industriale di via Che Guevara, angolo viale Almerigo Grilz, dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle 13.30. I giorni di chiusura sono il sabato e la domenica.

La Asl fa sapere che il centro nella zona industriale è attivo fino alla fine del mese; dal 1° novembre il Punto vaccinale verrà riattivato nel Pta di Nardò (ex ospedale).

Nel distretto di Poggiardo è attivo il centro aggregazione giovanile di via Pio XX, 50 a Spongano, dal lunedì al sabato, dalle 8.30 alle 13. L'apertura pomeridiana prevista è il martedì e il giovedì dalle ore 15 alle 18. Il giorno di chiusura è la domenica. Il punto di Spongano è attivo fino al 15 ottobre; dal 16 novembre il Punto vaccinale verrà riattivato a Poggiardo nell'ex asilo in via Santa Caterina da Siena.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dose booster del vaccino: precedenza agli anziani e al personale delle Rsa

LeccePrima è in caricamento