menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio.

Foto di repertorio.

Emergenza Coronavirus, Emiliano: "Servono oltre 2mila operatori sanitari"

La Regione Puglia ha chiesto al governo 2 mila 539 persone di cui 678 medici comprensivi di 35 convenzionati per 118. La situazione per ora è sotto controllo e il sistema tiene

LECCE - Il sistema sanitario pugliese tiene testa alla possibile diffusione del temuto Coronavirus. Le rassicurazioni in tal senso vengono dal presidente Michele Emiliano che parla di un numero di casi di infezione che non preoccupa ancora perché è sotto controllo.

I pazienti sono, insomma, gestiti bene negli ospedali pugliesi e le capacità della rete sanitaria non sono sature. Questo per ora. L'evoluzione della situazione rimane, infatti, un'incognita ma la Regione Puglia sta già delineando gli scenari possibili per affrontare un numero superiore di ricoveri.

Tanto per cominciare, la possibile emergenza richiede un'iniezione di personale aggiuntivo nelle strutture sanitarie. Più in dettaglio servono 2 mila 539 persone, di cui 678 medici comprensivi di 35 convenzionati per 118.

La Regione Puglia ha già trasmesso al governo nazionale la richiesta di assumere queste unità da smistare nei reparti chiave: terapia intensiva, pronto soccorso, malattie infettive, pneumologia, cardiologia e medicina interna.

“La nostra richiesta rientra nel piano di potenziamento dei posti letto di malattie infettive e della terapia intensiva che avverrà su tutto il territorio e che al più presto vi illustrerò nel dettaglio”, ha precisato il governatore.

Le assunzioni saranno anche extra dotazione organica e con le modalità più rapide: tramite avvisi pubblici o andando ad attingere dalle graduatorie già attive.

Per far fronte alle esigenze straordinarie e urgenti derivanti dalla diffusione del Covid-19, il governo nazionale ha inoltre già ufficialmente autorizzato le Regioni a richiamare in servizio medici e infermieri in pensione.

“Medici, infermieri e operatori sanitari sono la forza della nostra rete ospedaliera – ha commentato Emiliano -. Un infinito grazie va a tutti loro e grazie sempre a voi per l’attenzione che ci mettete: avere comportamenti responsabili in questo momento fa la differenza”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento