Disservizi nella sanità: due Tac su cinque rotte e una in manutenzione

Due gli apparecchi diagnostici fuori uso e uno tuttora in fase di riparazione a Scorrano, Galatina e Gallipoli. L'Asl assicura: "Problemi in via di risoluzione fra oggi e domani"

Uno degli apparecchi diagnostici.

LECCE – Disservizi in piena estate negli ospedali salentini: due Tac fuori uso e una in manutenzione stanno provocando gravi disagi negli ambienti sanitari. Nello specifico, si tratta degli apparecchi per effettuare la tomografia assiale computerizzata, la radiografia agli organi interni che fornisce una diagnosi per immagini.

Un apparecchio indispensabile – sono cinque, in tutto, sul territorio salentino - e che risulta invece non funzionante negli ospedali "Ignazio Veris Delli Ponti" di Scorrano e "Santa Caterina Novella" di Galatina. Mentre l’apparecchio diagnostico del “Sacro Cuore di Gesù” a Gallipoli sarebbe tuttora in fase di manutenzione, per cercare di ripararlo nel più breve tempo possibile. Nella Città Bella, fortunatamente, non vi erano prenotazioni poichè gli interventi facevano parte di una manutenzione programmata e alle 14 di oggi, dovrebbe tornare nuovamente in funzione. Lo hanno garantito dalla Asl di Lecce.

Il risultato è che i numerosi pazienti che necessitano dell’accertamento clinico, sia esso urgente o perché prenotato da tempo, saranno costretti a riversarsi negli altri nosocomi della provincia, con affollamenti e disagi. A partire dalle prime ore del giorno, il malcontento si è diffuso non soltanto tra gli utenti del servizio sanitario, ma anche tra il personale dei presidi sanitari: il timore è che l’emergenza potrà acuirsi se non si interverrà immediatamente a ripristinare un servizio essenziale.

Manca: "Non paghino i pazienti"

“La rottura delle due Tac negli ospedali di Scorrano e Galatina, mentre è in fase di riparazione un’altra dell’ospedale di Gallipoli è sicuramente una di quelle notizie che meglio rappresentano la situazione della Sanità pugliese, specie in questo periodo di ‘nuove’ inaugurazioni. Ben vengano nuovi presidi sanitari, ma continuando a mantenere efficienti quelli esistenti, specie se si tratta di strumentazione indispensabile nella diagnostica di problematiche sanitarie serie". A dirlo è  il consigliere regionale di Direzione Italia, Luigi Manca.

“Una Tac, sia chiaro, si può rompere e magari si potesse sapere preventivamente quando succede. Sono macchine, una buona manutenzione può essere utile, ma a volte non basta. Tutto questo, però, non può essere fatto ‘pagare’ ai pazienti. Per questo - conclude - invito il direttore generale della Asl di Lecce a provvedere con urgenza a dare un’alternativa a chi aveva prenotato una Tac in questo periodo nei tre ospedali. Sarebbe impensabile che dopo aver atteso tanto tempo, gli stessi dovessero subire l’onta di una nuova prenotazione a distanza di tanto tempo. Questo sarebbe davvero insopportabile”.

L'Asl: "Tutto di nuovo in funzione in queste ore" 

"Le Tac fuori uso o in manutenzione torneranno in servizio tra oggi e domani". A garantirlo è l'Asl di Lecce, con una sua nota stampa inviata nel pomeriggio. "Il servizio di ingegneria clinica della Asl Lecce stamane ha monitorato la situazione in tutti gli ospedali interessati da avarie o fermata tecnica, mettendosi in contatto con la ditta produttrice delle Tac, che si occupa anche della manutenzione dei macchinari", spiega la nota.

"A Scorrano, in particolare, si è verificato un guasto al sistema di elevazione del tavolo che accoglie il paziente da sottoporre ad esame: la sostituzione della cinghia danneggiata sarà effettuata domattina, per cui subito dopo la Tac tornerà in attività. A Gallipoli, invece, si è trattato di una normale fermata per manutenzione, programmata da tempo, per cui non vi erano esami prenotati e di conseguenza non si sono verificati disagi all’utenza. L’intervento ha richiesto alcune ore e già nel pomeriggio la Tac è tornata regolarmente in servizio".

"A Galatina il guasto si è verificato ad inizio mattinata. I tecnici della ditta manutentrice domattina si recheranno sul posto per individuare l’origine dell’avaria e ripararla nel più breve tempo possibile. Naturalmente, tutti gli utenti prenotati che non hanno potuto eseguire l’esame saranno richiamati a stretto giro, mentre le eventuali urgenze saranno assicurate dal vicino ospedale di Casarano, che dispone di una Tac di ultima generazione, oppure dall’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce che ha in dotazione tre Tac. Asl Lecce - concude la nota - si scusa con gli utenti per i disagi subiti, ribadendo però che si è trattato di eventi del tutto indipendenti dalla sua volontà ai quali, comunque, si sta rimediando celermente".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tampona un autoarticolato, donna di 57 anni muore intrappolata

  • Rogo nel negozio per le feste: in manette ex gestore del "Twin Towers"

  • Violento impatto fra due veicoli, ragazza di 19 anni in Rianimazione

  • Cicloturista preso in pieno da un'auto: deceduto dopo il trasporto in ospedale

  • Bimba di 9 anni nel negozio. "Portata in una stanzetta e palpeggiata"

  • Operazione "Vele": mafia, droga e spari, oltre 40 davanti al giudice

Torna su
LeccePrima è in caricamento