menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

La solidarietà dei salentini ammonta a 900mila euro: la Asl ringrazia tutti

Per fronteggiare la crisi epidemiologica tanti privati hanno donato beni e somme di denaro al personale sanitario. L'azienda rendiconterà le spese. Rollo: "Aiuti preziosi che ci riempiono d’orgoglio"

LECCE – La crisi scatenata dal coronavirus ha avuto riflessi certamente negativi ma, in molti casi, ha sollecitato forti reazioni di solidarietà e umanità. Non sono pochi i privati che a Lecce hanno messo mano al portafogli per sostenere, economicamente e tramite donazioni, il lavoro di medici e infermieri.

I gesti di generosità, indirizzati alla Asl locale, sono stati quantificati in una cifra che sfiora i 900 mila euro. Ma oltre a queste somme di denaro, c’è chi ha donato altri beni e si è dato da fare per recuperare i dispositivi di protezione individuale, come le mascherine, da regalare al personale sanitario.

Tra le donazioni figurano anche i macchinari salva vita, le apparecchiature medicali e altre dotazioni utili alle terapie intensive per combattere il Covid-19.

Tutti i contributi sono stati regolamentati dai vertici di via Miglietta attraverso la delibera 291 del marzo 2020 che ha anche definito le procedure per accettare donazioni economiche pervenute da cittadini, associazioni e imprese private.

La Asl ha fatto sapere che le somme versate verranno spese seguendo la volontà dei donatori e secondo il piano ospedaliero finalizzato al potenziamento dell’emergenza – urgenza e saranno rendicontate ai donatori e all’opinione pubblica sul portale istituzionale.

Il direttore generale Rodolfo Rollo ha voluto ringraziare “tutti coloro che hanno voluto, in base alle proprie possibilità e disponibilità, lenire le sofferenze causate dall'infezione e supportare il sistema sanitario salentino in un momento storico così inedito e difficile”.

“L’emergenza Covid ha portato dolore ma anche vicinanza e sostegno agli operatori, agli ammalati e all’azienda intera – ha aggiunto -. Sono aiuti tutti preziosi, che ci riempiono d’orgoglio e che utilizzeremo con cura e per interventi tangibili a testimonianza di tanta solidarietà e generosità”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento