Nessun caso di Covid-19: l'esito ufficiale toglie i dubbi sulla vicenda di Lecce

Regione e Asl hanno diffuso l'esito in serata. Un paziente ricoverato nel Salento da qualche giorno non è affetto dal nuovo coronavirus

LECCE – Nessun caso di infezione da nuovo Coronavirus a Lecce. La comunicazione ufficiale è stata resa pubblica in queste ore da Vito Montanaro, direttore del dipartimento salute della Regione Puglia e dall’Azienda sanitaria locale attraverso i canali istituzionali (questo, il comunicato della Regione).

“Sono risultati negativi i test per SARS-CoV-2, l’agente del COVID-19, sui tamponi eseguiti su tutti i casi sospetti segnalati nelle ultime ore in Puglia”. Illustra la nota. Alcuni accertamenti hanno riguardato il Policlinico di Bari, ma l’attenzione era rivolta soprattutto al capoluogo salentino, dove nei giorni scorsi si è presentato un militare rientrante da Treviso, che, manifestando alcuni sintomi (risultati sovrapponibili, ma non attribuibili evidentemente all'agente virale in questione) è rimasto ricoverato al “Vito Fazzi” in attesa di tutte le analisi. Già al primo tampone effettuato ieri, era risultato negativo. Ora, l'esito definitivo. “In particolare – spiega, infatti, la nota -, è risultato negativo il caso sospetto ricoverato alle Malattie Infettive di Lecce per cui c'era stato un grande allarme”.

“I test sono stati eseguiti presso il Laboratorio di Epidemiologia molecolare e Sanità Pubblica, indicato nella nuova circolare Ministeriale, emanata proprio ieri, quale centro di riferimento per la regione e già centro di riferimento regionale per la sorveglianza virologica dell'influenza e altri virus respiratori nonché per le nuove emergenze infettive”.

“Si ribadisce – prosegue la nota - come sia fondamentale che i soggetti con recente viaggio in aree a rischio (Cina in particolare) oltre che in altre aree con circolazione sostenuta di nuovo coronavirus o i contatti stretti di casi sospetti e accertati, allertino le autorità sanitarie senza andare ai pronto soccorso. I test, dopo opportuna valutazione clinico-epidemiologica – conclude il comunicato -, saranno eseguiti tempestivamente”.

Come in tutte le altre circostanze verificatesi nei giorni scorsi, abbiamo adottato anche questa volta una politica improntata sull’attesa che fonti ufficiali si esprimessero con un quadro chiaro sui casi ritenuti sospetti. Riteniamo, infatti, che occorra massima prudenza nel veicolare le informazioni, laddove tutto sia ancora incerto, per non rischiare di diffondere inutile allarmismo. Anche perché, purtroppo, c’è chi, con un discutibile senso dell’umorismo, sfrutta canali social per diffondere false notizie.

Il Comune di Castrignano del Capo, per esempio, è dovuto intervenire questa sera in via ufficiale su un episodio che ha provocato una certa apprensione. “In queste ore su Whatsapp – recita un comunicato ufficiale - sta girando un audio con voce femminile in cui si parla di un allarme Coronavirus a Castrignano del Capo. Smentiamo ufficialmente tali voci messe in circolo da qualche incosciente ed irresponsabile solo per creare inutilmente panico. Le autorità competenti sono già al lavoro per risalire all'autore di questo gesto”.   

  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • La lite degenera: spunta pistola a salve, investito con violenza con l’auto

  • Favori in cambio di sesso, viagra e battute di caccia, chiesti 12 anni e mezzo per l’ex pm

  • Freddato a 22 anni con un colpo di pistola alla testa, inflitti due ergastoli

  • Ubriaca alla guida colpisce auto, poi si ribalta: illesa una 21enne

  • Da Martano originale campagna per uso della mascherina. Il sindaco: “Monito ai negazionisti”

Torna su
LeccePrima è in caricamento