Malattia di Parkinson, riparte la telemedicina: "Un'opportunità per i pazienti"

I neurologi hanno ricominciato a praticare teleconsulti con pc, tablet o smartphone attraverso una piattaforma digitale della Asl: "Lo specialista può compiere una valutazione clinica accurata"

In foto: i medici della Rete Parkinson

LECCE – In un periodo storico molto delicato, come quello della pandemia che impone le distanze interpersonali, la Asl di Lecce ha studiato una soluzione alternativa per mantenere il rapporto con i pazienti affetti dalla malattia di Parkinson. L'azienda sanitaria punta sulla telemedicina ed ha quindi riavviato l'apposito servizio già funzionante tra marzo e maggio.

Le visite in presenza sono state ridotte all'osso per evitare occasioni di contagio e spostamenti sul territorio: la telemedicina consente però di proseguire con le valutazioni cliniche indispensabili per curare le patologie croniche.

Nel caso della malattia di Parkinson, poi, i pazienti hanno spesso limitazioni motorie e presentano caratteristiche cliniche che li rendono particolarmente “fragili”: attaverso la televisita lo specialista può visualizzare comunque il paziente e compiere una valutazione clinica più accurata rispetto alle informazioni ottenibili dal solo consulto telefonico.

Il contatto visivo con il proprio specialista di fiducia rappresenta anche un modo per rassicurare il paziente.
 
I neurologi specialisti in disturbi del movimento hanno quindi ricominciato a praticare dei teleconsulti con pc, tablet o smartphone attraverso una piattaforma digitale autorizzata messa a disposizione dall’unità operativa “Amministrazione digitale, sicurezza e privacy”.

La televisita, grazie all’osservazione del paziente all’interno del suo ambiente domestico, ha permesso ai medici specialisti di cogliere particolari clinici difficilmente identificabili nel setting ambulatoriale e indispensabili per realizzare strategie terapeutiche e assistenziali mirate. 

“Per continuare a proteggere i pazienti con patologie neurologiche croniche è fondamentale limitare le visite ai soli casi strettamente necessari e preferire  i servizi di assistenza specialistica da remoto – fanno sapere dalla Asl -; i controlli possono essere programmati in base alle necessità del paziente. Le televisite sono effettuate sempre attraverso la piattaforma che risponde ai requisiti di sicurezza e di privacy necessari per l’erogazione di questo tipo di servizi sanitari e che si è rivelata già di facile utilizzo per lo specialista e per il paziente. Il teleconsulto è attivabile rapidamente attraverso un link che lo specialista invia al paziente via e-mail o su smartphone”.

La Asl ha comunicato anche l'elenco degli specialisti neurologi della rete Parkinson che svolgono la loro attività lavorativa nei distretti socio sanitari e ai quali è possibile rivolgersi:
Francesco Cacciatore (coordinatore aziendale) Lun. e Gio. 09.00—13.00 Tel. 0833 568285
Maria Alessandria Distretto Socio-Sanitario di Martano – Lun. 08.30-12.30 Tel. 0836 577691
Brigida Coluccia Distretto Socio-Sanitario di Lecce – Lun. 09.00-14.00  Tel. 0832 215983
Fernando De Paolis Distretto Socio-Sanitario di Galatina – Mar. 08.30-12.30  Tel. 0836 529297
Marisa Ferro Distretto Socio-Sanitario di Maglie –  Mar. 09.00-13.00  Tel. 0836 420262
Filomena My  U.O.C. di Neurologia PO Vito Fazzi di Lecce - Lun. e Mer.  09.00-13.00 Tel. 0832 661151
Nadia Panico Distretto Socio-Sanitario di Gagliano – Mer. e Ven. Tel. 0833/540461-540507
Alfonso Russello Distretto Socio-Sanitario di Casarano – Ven. 09.00-13.00 Tel. 0833/508509
Renato Sambati Distretto Socio-Sanitario di Nardò Ven. 09.00-13.00  Tel. 0833/568259
Enzo Toni Ospedale di Casarano Lun. 09.00-13.00 Tel 0833/508412

Per contatti e comunicazioni è disponibile inoltre la mail reteparkinson.asl.lecce@pec.rupar.puglia.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Perde il controllo della moto e si schianta vicino casa: muore 35enne

  • Muore colto da infarto davanti alla scuola: attendeva la nipotina

  • Coppia massacrata in casa, il giovane assassino reo confesso chiede l’abbreviato

  • Benzina e fuoco nell’autolavaggio: ma l'hard disk delle videocamere "sopravvive" alle fiamme

  • Non si fermano all’alt, schianto sul guardrail: in auto la targa rubata a un finanziere

  • Scuola, in arrivo una nuova ordinanza: Ddi al 100 per cento per una settimana

Torna su
LeccePrima è in caricamento