menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Master e corsi di Medicina, si può partire dal nuovo anno accademico

Iter ormai in discesa dopo l’approvazione della bozza di protocollo d’intesa dell’Ordine dei medici e dei Comuni di Gallipoli e Lecce

GALLIPOLI – Strada sempre più in discesa e obiettivo quasi raggiunto, dopo i doverosi chiarimenti per la sottoscrizione della bozza di protocollo d’intesa, posticipata solo di qualche giorno tra le Università di Bari e di Lecce e la direzione generale della Asl territoriale, per l’implementazione dei corsi della scuola di Medicina nel Salento. Giusto il tempo di allargare le maglie dell’accordo quadro definitivo, incassando formalmente anche le adesioni da parte dell’Ordine dei medici e quelle dei Comuni di Lecce e Gallipoli. Ma per la cittadina ionica l’accordo, indipendentemente da tutto, era già “blindato” come ha chiarito il rettore dell’ateneo di Bari, Antonio Uricchio che, grazie all’intercessione del professor Rosario Polizzi e del consigliere comunale Vincenzo Piro, ha stabilito un proficuo ponte di collaborazione con il Comune e la città bella.

Già da aprile del prossimo anno infatti il Sacro Cuore di Gesù è deputato ad ospitare i  master e la Spring Summer School, legate alla facoltà di Medicina dell’ateneo barese innalzando l’ospedale ionico a presidio d’insegnamento. La struttura di Gallipoli infatti sarà inquadrata, nel nascente dipartimento universitario ionico-salentino, come sede prestigiosa di terzo livello per i corsi di specializzazione e di perfezionamento scientifico.

Nella prima seduta di ieri della nuova giunta comunale di Palazzo Balsamo, infatti, è stata approvata la bozza del protocollo d'intesa per l’avvio dei corsi della scuola di Medicina presso l’ospedale,  delegando il sindaco Stefano Minerva alla sottoscrizione dell’accordo quadro finale, atto che si è ritenuto di proporre dopo le successive adesioni dell'Ordine dei medici di Lecce e della stessa città di Lecce.

Nell’incontro istituzionale svoltosi il 27 agosto scorso presso il rettorato dell’Università del Salento (al quale hanno partecipato il rettore dell’Università degli Studi di Bari, Antonio Uricchio, il rettore dell’Università del Salento, Vincenzo Zara e, per la Facoltà di Medicina dell’Uniba, il preside Loreto Gesualdo e Francesco Fischetti, il direttore generale dell’Asl di Lecce, Ottavio Narracci e per il tavolo tecnico-scientifico della città di Gallipoli, il coordinatore Rosario Polizzi e Gualtiero Pepe, e per l’amministrazione comunale il sindaco Stefano Minerva, l’assessore con delega alla Sanità, Angelo Mita e il consigliere Vincenzo Piro) la sottoscrizione del protocollo d’intesa era stata posticipata di alcuni giorni poiché gli attori del tavolo avevano convenuto di coinvolgere anche altri soggetti istituzionali e avviare le procedure accademiche d’istituzione.

IMG-20180830-WA0020-2

Come co-protagonisti dell’accordo erano stati chiamati in causa anche l’Ordine dei medici e la città di Lecce che in questi giorni hanno fatto giungere la loro formale adesione alla bozza di protocollo e alla quale si aggiunge anche la delibera di approvazione da parte della giunta gallipolina. Dopo la cristallizzazione degli intendimenti comuni e la firma ormai imminente  dell’accordo quadro definitivo, dunque, si schiuderà l’ulteriore tappa del percorso che configurerà il Polo didattico interateneo che porterà alla nascita di un unico dipartimento delle Università per valorizzare l’arco ionico-salentino.

E così presso la sede ospedaliera del Vito Fazzi, che è già sede del corso universitario di scienze infermieristiche, si aggiungerà entro due anni il corso di Laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia in lingua inglese, mentre nel nosocomio di Gallipoli si svolgeranno i corsi di terzo livello (master e spring/summer school) che partiranno già nell’anno accademico 2018/19. In tale direzione la giunta comunale con un ulteriore delibera varata nella giornata di ieri ha inteso ampliare e rimodulare il Tavolo tecnico scientifico per l'attivazione della Scuola di Medicina a Gallipoli, già deliberato nel maggio scorso, con delle personalità, volute dal coordinatore Rosario Polizzi e dal sindaco Stefano Minerva.

Nella nuova composizione oltre al sindaco e allo stesso coordinatore, figurano ora il rettore dell’ateneo di Bari, Antonio Uricchio, il rettore dell’ateneo di Lecce, Vincenzo Zara, il direttore Asl, Ottavio Narracci, Angelo Mita assessore alla Sanità del Comune di Gallipoli, Rosario Solidoro, presidente del consiglio comunale, Loreto Gesualdo, presidente della scuola di Medicina dell’Università di Bari, Paolo Livrea, professore Emerito dell’Uniba, Pietro Nazzaro, ordinario Uniba, Lucilla Crudele, rappresentante Giovani Medici, Donato De Giorgi, presidente dell’ordine dei Medici di Lecce, Filippo Anelli presidente ordine dei medici Italia, Mario De Donatis, esperto della materia e già dirigente presso la presidenza della Regione Puglia, Gualtiero Pepe, esperto della materia e Vito Sasanelli, già responsabile amministrativo dell’Università di Bari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento