Domenica, 13 Giugno 2021
Salute

"Il vaccino per l'influenza è testato ed efficace". Asl contro le fake news

Disponibili 160 mila dosi gratuite per i soggetti a rischio. La Asl punta a ridurre il numero di ricoveri e la spesa per i farmaci

LECCE – C’è un solo modo per proteggere sé stessi e gli altri dai rischi di una complicazione influenzale. Ed è quello di vaccinarsi. La Asl di Lecce ha lanciato la nuova campagna antinfluenzale che mira a superare il tasso di copertura raggiunto l’anno scorso: ovvero il 57,4 per cento della popolazione regionale degli ever 65, la più bassa in Puglia.

Per i cittadini sono già disponibili 160 mila dosi destinate, innanzitutto, ai soggetti a rischio che potranno quindi richiederle gratuitamente. Parliamo degli anziani oltre i 65 anni, bambini e i pazienti affetti da malattie croniche che potrebbero aggravarsi proprio a causa dell’influenza. Novità di quest’anno è l’estensione dell’offerta vaccinale gratuita ai donatori di sangue e ai bambini affetti da infezioni respiratorie ricorrenti. La vaccinazione, inoltre, è fortemente raccomanda alle donne in gravidanza a partire dal secondo trimestre, in quanto riduce le complicanze della gestazione e protegge i bambini nei primi mesi di vita.

I vertici della Asl di Lecce hanno smontato due falsi miti che hanno frenato le persone nella decisione di sottoporsi al vaccino: innanzitutto la convinzione che l’influenza sia una malattia banale; cosa non del tutto vera perché in alcuni casi, laddove preesistevano condizioni critiche nel paziente, le complicazioni sono state importanti. Si contano anche casi di decessi, fortunatamente rari ma evitabili.

La seconda fake news che ha scatenato reticenze e avversioni, spiegano i dirigenti, è quella di attribuire una presunta pericolosità ai vaccini. “Il vaccino è testato, la sua eccellente sicurezza è provata – ribadisce il direttore generale Ottavio Narracci – ed è un mezzo efficace di prevenzione della malattia e delle sue complicanze”. La campagna di sensibilizzazione lanciata dalla Asl (comprensiva di un video che andrà in onda da domani, 20 novembre, sulle emittenti locali) è rivolta in generale a tutti. Anche a quella fetta importante di popolazione adulta che i vertici della sanità intendono sensibilizzare sul problema.

“La campagna rientra in quel patto per la salute e la prevenzione che intendiamo instaurare con le persone, promuovendo stili di vita corretti e un pacchetto di servizi che garantiscano una difesa a tutto tondo contro le malattie”, ha aggiunto il direttore sanitario Rodolfo Rollo: “La copertura vaccinale, negli anni precedenti, aveva subito un drastico calo e adesso è risalita. Quando le cifre erano basse, conseguentemente sono aumentati anche i ricoveri in ospedale, con un sovraccarico di lavoro per i Pronto Soccorso. Una buona percentuale di copertura vaccinale ci permetterà, dunque, di ridurre gli accessi impropri, diminuire la spesa farmaceutica e combattere anche il fenomeno dell’antibiotico resistenza”, ha precisato Alberto Fedele, direttore del servizio Igiene e Sanità pubblica.

In Puglia lo scorso anno si sono verificati 50 casi gravi e 26 decessi, hanno ricordato i vertici della Asl, esortando i cittadini a non sottovalutare i rischi esistenti. In vista del picco influenzale, atteso per dicembre, sono quindi disponibili due diversi tipi di vaccino che copriranno i virus in circolazione durante l’inverno. “Il vaccino ha un’efficacia prevista pari all’80 percento e il nostro obiettivo minimo è quello di garantire una copertura di almeno il 75 percento nella popolazione anziana”, hanno concluso i vertici della Asl di Lecce.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il vaccino per l'influenza è testato ed efficace". Asl contro le fake news

LeccePrima è in caricamento