rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Salute

Opi Lecce, premiate le cinque migliori tesi in campo infermieristico

La cerimonia si è svolta presso il polo didattico della Asl

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

LECCE - Incoraggiare i giovani talenti in campo infermieristico a scommettere sulla propria motivazione e sulle proprie competenze per poter trasferire i risultati della ricerca nel campo clinico assistenziale.

Sono questi gli obiettivi dell' ultima edizione del concorso Opi ( ordine professioni infermieristiche) denominato: “Premiazione e divulgazione della cultura infermieristica”. Cinque sono state le migliori tesi premiate e i vincitori, che hanno discusso la tesi nel periodo compreso fra ottobre 2020 e maggio 2021, sono stati premiati nel corso di una cerimonia tenutasi presso il polo didattico dell’ASL di Lecce, dal presidente Opi Marcello Antonazzo, dal coordinatore del consiglio di interclasse BR-LE-Tricase prof.ssa Anna Maria Sardanelli, dal prof. Nicola Brienza, dal coordinatore delle Attività Teorico Pratiche Corso di Laurea in Infermieristica di Lecce, dott. Cosimo Caldararo e dai consiglieri Antonio Negro e Giuliana De Vito. “Il concorso, giunto alla sua decima edizione, ha voluto mettere a confronto – spiega il dott. Antonazzo– i migliori progetti di tesi in campo infermieristico.

La Commissione ha premiato, tenendo conto dei seguenti aspetti: pertinenza allo specifico professionale; la validità scientifica; qualità della revisione bibliografica; la rigorosità del metodo applicato; l’originalità; qualità dell’analisi statistica e la spendibilità del lavoro nella prassi infermieristica. Il primo premio è andato alla tesi realizzata dall’Infermiera Chiara Negro dal titolo:“Gestione infermieristica del paziente ventilato: prevenzione e trattamento delle eventuali complicanze”; seconda classificata è Benedetta Ciccarese con una tesi dal titolo: “Gestione infermieristica del paziente ventilato: prevenzione e trattamento delle eventuali complicanze”; il terzo riconoscimento è andato a Serena D'Elia che ha presentato una tesi dal titolo: “Le nuove frontiere del nursing correlato al trattamento innovativo della valvulopatia aotica percutanea: studio osservazionale retrospettivo”; il quarto premio se lo è aggiudicato Valeria Capoccia con una tesi dal titolo:“ Nursing del paziente in posizione prona affetto da insufficienza respiratoria acuta” ed infine il quinto premio è stato attribuito a Conte Marika con un lavoro di tesi dal titolo: “Assistenza infermieristica al paziente con ecmo. degenza in terapia intensiva”. I vincitori hanno ricevuto in premio dall’OPI un riconoscimento in denaro che va dalle 600 alle 200 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Opi Lecce, premiate le cinque migliori tesi in campo infermieristico

LeccePrima è in caricamento