rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Salute

Vertenza Tundo, la Asl ha pagato una parte degli stipendi mancanti

L'azienda sanitaria ha disposto l’accreditamento dell’80 percento delle mensilità di agosto e settembre. La soddisfazione di Ubs: "Una boccata d'ossigeno per le famiglie"

LECCE – Una boccata d'ossigeno per i lavoratori della ditta Tundo spa. La Asl è intervenuta a coprire i buchi delle mensilità mancanti, reclamate da alcuni dipendenti dell'azienda di Zollino che hanno protestato a più riprese.

L'azienda sanitaria ha infatti disposto l’accreditamento dell’80 percento delle mensilità di agosto e settembre al personale impiegato nell’appalto Asl. I lavoratori hanno percepito queste somme nella giornata di ieri, 26 novembre.

“Questo accredito ha rappresentato un grande aiuto per le tante famiglie che, con grave preoccupazione, sono andate avanti nell’incertezza del futuro – ha spiegato Gianni Palazzo di Usb Lecce -. Nell’ambito della procedura di intervento sostitutivo in atto, chiediamo il pagamento degli stipendi di ottobre per quei lavoratori che, ad oggi, non li hanno percepiti”.

Il sindacato chiede inoltre ai vertici della sanità locale di convocare un tavolo di confronto con le organizzazioni sindacali per il sollecito passaggio del servizio sotto le dipendenze di Sanitaservice.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vertenza Tundo, la Asl ha pagato una parte degli stipendi mancanti

LeccePrima è in caricamento